Wednesday, 20 September 2017 - 14:52

Sabato al Miramonti di Cortina Paolo Mieli e Mirella Serri con “Bambini in fuga, gli ebrei perseguitati e gli italiani che li salvarono”

Ago 25th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Per sottrarsi alle persecuzioni naziste dopo aver perso i genitori, settantatré giovanissimi ebrei riuscirono ad arrivare dalla Germania in Italia, a Nonantola. Qui, l’intera popolazione si mobilitò per aiutarli, per un anno intero. Ma l’8 settembre del 1943 la situazione precipita. La storia vera dei ragazzi di Nonantola, una storia di eroi dimenticati o trascurati, una storia di ribellione corale alle dittature, l’ha raccontata Mirella Serri nel suo libro, Bambini in fuga (Longanesi). E con lei, a presentarlo a Cortina, sarà Paolo Mieli. Appuntamento a Una Montagna di Libri, festa della lettura protagonista della stagione cortinese, sabato 26 agosto 2017, alle ore 18, Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina.

MIRELLA SERRI Mirella Serri insegna Letteratura e giornalismo all’Università La Sapienza. Scrive per La Stampa, Ttl, Sette e collabora con Rai Storia. Tra i suoi libri Il breve viaggio (Marsilio), con Corbaccio I redenti. Gli intellettuali che vissero due volte (2005), I profeti disarmati (2008), con Longanesi Sorvegliati speciali. Gli intellettuali spiati dai gendarmi (2012), Un amore partigiano (2014), Gli invisibili (2015).

PAOLO MIELI giornalista e storico, negli anni Settanta allievo di Renzo De Felice e Rosario Romeo, è stato giornalista all'”Espresso”, poi a “Repubblica” e alla “Stampa”, di cui è stato anche direttore. Dal 1992 al 1997 e dal 2004 al 2009 ha diretto il “Corriere della Sera”. Tra i suoi libri con Rizzoli, Le storie, la storia (1999), La goccia cinese (2002), I conti con la storia (2013), L’arma della memoria (2015), In guerra con il passato (2016).

IL LIBRO. Per sottrarsi alle persecuzioni naziste dopo aver perso i genitori nei campi di concentramento, settantatré giovanissimi ebrei, tra i sei e i diciassette anni, attraversano la Germania e la Slovenia e riescono ad arrivare in Italia, a Nonantola, in provincia di Modena. Qui, a dispetto del fascismo e delle campagne razziali, l’intera popolazione si mobilita per aiutarli, per un anno intero. Ma l’8 settembre del 1943 i ragazzi devono essere messi in salvo e tenuti nascosti, con la speranza di farli espatriare in Svizzera. Ripercorrendo una storia rocambolesca, Mirella Serri riporta alla luce anche il segreto e tenace lavorio di un personaggio poco conosciuto ma centrale nella Shoah: il gran Muftī di Gerusalemme, Amīn al-Ḥusaynī, esponente dell’islamismo più radicale, che da Berlino, dove lavorava a fianco di Hitler e di Eichmann, cercò in ogni modo di bloccare la salvezza degli ebrei. Quella dei ragazzi di Nonantola e dei loro salvatori è una storia di eroi dimenticati o trascurati, una storia di ribellione corale alle dittature, una storia tutta italiana e al tempo stesso universale di generosità e di profonda umanità.

L’appuntamento con Paolo Mieli e Mirella Serri è quindi per sabato 26 agosto 2017, alle ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

· Save the date. Prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri domenica 27 agosto. Doppio incontro: alle ore 18, al Palazzo delle Poste, appuntamento con Ferruccio de Bortoli, per la presentazione di Poteri forti (o quasi) (La nave di Teseo); alle ore 21.30, al Cinema Eden, la presenza speciale a Cortina di Camilla Läckberg, per la presentazione del nuovo romanzo La strega (Marsilio) (Maggiori dettagli nel prossimo comunicato).

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.