Wednesday, 22 November 2017 - 20:19

Fitosanitari, contaminazione fipronil. Silvia Benedetti: “Manca il decreto attuativo previsto per l’acquisto on line di prodotti fitosanitari”

Ago 24th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Natura, ambiente, animali, Riflettore

Silvia Benedetti, deputato

La contaminazione da Fipronil rilevata in grossi quantitativi di uova ed in alcuni allevamenti anche italiani rappresenta purtroppo l’ennesima dimostrazione di grave negligenza da parte del nostro Governo, disinteressato alla salute dei propri cittadini. Avevamo da tempo messo in guardia la ministra Lorenzin sulla pericolosità di questo potente antiparassitario anche in campo zootecnico e veterinario chiedendo un riesame sull’uso della sostanza per vietarne l’utilizzo sugli animali. Dobbiamo però constatare con amarezza che l’allarme da noi lanciato è stato ignorato, come dimostra questo grave episodio oggi al vaglio dei Nas e della Magistratura.”

Così la deputata Silvia Benedetti del Movimento 5 Stelle, che nel 2015 depositò una interrogazione a riguardo.

“Il Governo adesso, di fronte a quanto accaduto, non potrà trincerarsi dietro una foglia di fico sostenendo che in Italia il Fipronil è consentito solo in alcuni casi e di certo non come antiparassitario per le galline. Sappiamo infatti che questo prodotto può f, acilmente essere acquistato on line anche come prodotto fitosanitario da fornitori di altri paesi a bassissimo costo e senza alcun intralcio. Infatti l’acquisto on line senza alcun controllo che riguarda questi prodotti pericolosi è uno dei grossi problemi che abbiamo, non a caso il d.lgs 150/2012 obbliga a regolamentare il commercio on line dei fitosanitari attraverso un decreto interministeriale che definisca un sistema adeguato di verifica. Perché in Italia questo obbligo è tutto’ora ignorato?” Prosegue la deputata.

“Il Governo deve spiegare il motivo per cui non è stato mai emanato il decreto attuativo previsto, producendo le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti. Se l’obbligo normativo a tutela della collettività esiste come in questo caso, ma non vengono messi a punto gli strumenti perché abbia seguito, chi dovrebbe risponderne se non i Ministri competenti?” Chiede Benedetti e conclude:

“In attesa che venga fatta luce sulle dimensioni della contaminazione, la prima azione d’obbligo del Governo è quella di regolamentare, come previsto, il settore del commercio on line che riguarda i prodotti fitosanitari.”

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.