Monday, 20 November 2017 - 07:32

Giovedì ore 18 al Miramonti di Cortina ritorna Vittorio Feltri con “Il vittorioso”

Ago 15th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli

In che modo Vittorio Feltri riuscì a raddoppiare le vendite del “Giornale”? E perché trascorsi tre anni dal 1994 se ne andò sbattendo la porta? Qual è il motivo per cui nel 2009 vi è ritornato? Nel libro Il Vittorioso – Confessioni del direttore che ha inventato il gioco delle copie (Marsilio), scritto a quattro mani con Stefano Lorenzetto, Feltri si mette a nudo, svelando dubbi, tormenti, idiosincrasie, affetti privati. Lo racconterà a Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione cortinese.

Giovedì 17 agosto 2017, alle ore 18, l’appuntamento sarà al Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina.

VITTORIO FELTRI nato nel 1943, nel 1962 ha cominciato a scrivere sui giornali. È stato inviato speciale del «Corriere della Sera», direttore dell’«Europeo», dell’«Indipendente», del «Giornale» (due volte), del «Borghese», del «Quotidiano nazionale», del «Giorno» e di «Libero» (due volte). Tra i suoi libri Non abbiamo abbastanza paura (Mondadori). Ha una laurea in Scienze politiche che gli serve solo per farsi chiamare dottore dalla portinaia.

IL LIBRO. Chi è davvero Vittorio Feltri? Ha applicato una ricetta segreta per salvare testate in crisi, come “L’Europeo” e “L’Indipendente”, o per imporne di nuove in edicola, come “Libero”? Un dialogo serrato, ricco di particolari inediti, in cui il giornalista svela i retroscena delle sue campagne di stampa (da Affittopoli ai casi Boffo e Fini-Tulliani), narra splendori e miserie del “Corriere della Sera”, distilla giudizi su politici e colleghi, parla dei giornalisti che ha amato di più (da Nino Nutrizio, che lo assunse alla “Notte”, a Oriana Fallaci, che una notte si fece viva con lui dall’aldilà). E soprattutto si mette a nudo, svelando dubbi, tormenti, idiosincrasie, affetti privati.

L’appuntamento è quindi per giovedì 17 agosto 2017, alle ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Una Montagna di Libri ha luogo a Cortina d’Ampezzo d’estate e d’inverno, in due edizioni. Con oltre settanta incontri annuali, è la manifestazione protagonista della stagione letteraria cortinese. Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Emmanuel Carrère, Peter Cameron, Azar Nafisi, Alberto Arbasino, Serge Latouche, Goli Taraghi, Sonallah Ibrahim, Boris Pahor, Mogol, Pietro Citati, Raffaele La Capria, Michael Jakob, Dacia Maraini, Kenneth Minogue. La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e gode del sostegno di Regione Veneto e Comune di Cortina. Responsabile della manifestazione è Francesco Chiamulera.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.