Tuesday, 21 November 2017 - 03:01

Camera di Commercio di Treviso-Belluno. Azioni di partnership venete ed europee per portare risorse nei territori. Per un turismo senza confini

Ago 7th, 2017 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

“Così come ci siamo programmati di fare, fin dal primo giorno dell’istituzione della Camera di Commercio di Treviso – Belluno, sono lieto di informare delle progettualità che ha messo in campo la Camera di Commercio per ravvivare il tessuto economico e ancor più specificatamente rafforzare l’attrattività turistica”.

Mario Pozza

A dirlo è il presidente della Camera di commercio di Treviso – Belluno Mario Pozza.

“Com’è noto – prosegue Pozza –  l’Ente camerale ha in primis istituito – con un apposito accordo di collaborazione – un ufficio unico di progettazione comunitaria assieme alla Provincia ed al Comune di Belluno. Dopo questa iniziativa congiunta e anche grazie alle sinergie attivate sono scaturite numerose azioni concrete, con il pieno coinvolgimento degli attori locali (categorie economiche in particolare). Tra queste, si possono ricordare il coordinamento (con i relativi fondi stanziati) per l’inaugurazione del Museo Fulcis, l’apporto per il rilancio della DMO Dolomiti e la partecipazione attiva alle attività dei GAL territoriali.

Grande attenzione è stata riservata alle possibilità offerte dalla programmazione comunitaria, così da poter reperire e riversare al territorio importanti risorse che altrimenti finirebbero per essere perdute.

Negli ultimi tempi, l’Ente ha definitivamente preso in carico – come Leader Project – il progetto FOUTURIST – “Promozione del patrimonio naturale e culturale alpino attraverso iniziative open air sportive, turistiche e sostenibili”, approvato nell’ambito del primo avviso del programma Interreg V –A Italia Austria. I Partner Progettuali sono il Tiroler Umweltanwaltschaft – Alta autorità Ambientale del Tirolo (PP1) – per l’Austria, e il Comune di Asiago (PP2) per l’Italia, divenendo così il gestore di risorse comunitarie per più di 330 mila €, che, come detto, verranno destinate ai bisogni locali.

La camera di CommercioTreviso – Belluno ha inoltre candidato altri due progetti sui Bandi Interreg Italia – Austria ed esattamente:

Engineering Educational 4.0, impostato sull’orientamento al lavoro ed alle professioni, in particolare sulle nuove professioni digitali. La Camera è capofila di questo progetto che coinvolge T2I, Friuli Innovazione, Università di Bolzano e della Carinzia, la Scuola tecnica di Wolfsberg. Il valore del progetto è di circa 1 milione di €, interamente finanziato dal Programma.
Il secondo programma riguarda la Social Innovation. Il capofila del progetto è T2i e la Camera svolge, in questo caso, il ruolo di partner.

Un terzo progetto riguarderà il programma Spazio Alpino. La Camera candiderà un’iniziativa sul tema della sostenibilità, l’economia circolare, rivolto in particolare alle imprese del settore Agrifood e Turismo, per un valore di circa 2 milioni di €.

Sull’ODG gravitante su Treviso, la Giunta ha deliberato la proroga di tale Organizzazione per altri 2 anni.

La Camera di commercio ha istituito un gruppo di lavoro tra i tre soci promotori che ha lo scopo di rivedere le norme statutarie e regolamentari che disciplinano l’OGD stessa: entro il 15 novembre ci saranno novità.

E’ di 110mila euro l’impegno economico della Camera di commercio nell’accordo stipulato con il comune di Treviso per la realizzazione di attività espositive per valorizzare anche il patrimonio di beni storici e artistici nel periodo compreso tra febbraio e giugno 2018 volto al sostegno della candidatura di Treviso Capitale della Cultura. Il Comune da parte sua contribuirà a sostenere economicamente le iniziative con un contributo derivante da sponsorizzazioni, per 110mila euro.

“Convinto della positiva ricaduta economica dei grandi eventi e delle esposizioni artistiche per la città di Treviso e la provincia di Treviso – conclude il presidente della Camera di Commercio Mario Pozza – con la Giunta camerale abbiamo deciso di mettere a disposizione 110mila euro per donare alla città una nuova vitalità culturale programmata che sappia dare forte attrattività turistica per i residenti e per le presenze turistiche sempre più numerose in città e nel nostro territorio. Un percorso che vedrà il nostro sostegno alla candidatura di Treviso Capitale della cultura”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.