Saturday, 23 September 2017 - 02:23

Vinum anni 2017, i migliori vini di via Claudia Augusta ad Augsburg (D). Medaglia d’oro al Teroldego, Cantina Pian delle Vette di Feltre

Ago 3rd, 2017 | By | Category: Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Una giuria internazionale, nell’ambito della premiazione dei migliori vini della Via Claudia Augusta tenutasi presso il Museo Romano di Augsburg, ha riconosciuto 1 medaglia d’oro alla Cantina Pian delle Vette (Feltre), 1 medaglia d’oro alla Cantina Sorelle Bronca (Vidor) e 1 medaglia d’oro al Castello di Roncade (Roncade).

Recentemente nella cornice prestigiosa del Museo Romano di Augsburg si è svolta la prima edizione di “VINUM ANNI 2017” con la premiazione dei vini della Via Claudia Augusta.
L’antica strada romana collega numerose e interessanti regioni vitivinicole e luoghi d’incanto imperdibili per gli amanti del vino.
I migliori vini di ogni regione sono stati selezionati da una giuria internazionale di sommelier e premiati con medaglie d’oro e d’argento.

Quattro sommelier, due provenienti dalle associazioni sommelier di Germania e Austria e due da associazioni italiane, si sono ritirati nella torre del Museo Romano di Augsburg per degustare le diverse varietà di vini partecipanti a “VINUM ANNI 2017”: Prosecco, vini bianchi, vini rosé, vini rossi leggeri e corposi e spumanti provenienti da cantine grandi e piccole.

I vini partecipanti a “VINUM ANNI 2017” provengono dal Tirolo del nord in Austria, dalla Val Venosta, dal burgraviato meranese, dal comprensorio Bolzano e dintorni – Vigneti e Dolomiti, dalla Piana Rotaliana e Trento, dalla Val di Cembra, dalla Valsugana, dalla regione Dolomiti Prealpi, dall’Alta Marca con la Strada del vino del Prosecco, dalle coltivazioni intorno al Montello e ai Colli Asolani, dalla Marca Treviso, dal territorio intorno alla Laguna di Venezia, dalla Vallagarina, dalla Terra dei Forti, dal lago di Garda, dalla Valpolicella e dalla pianura del Po.

E proprio ad Augsburg la giuria di esperti ha comunicato i nomi dei vini vincitori: lo Spumante Extra Dry della Cantina Sorelle Bronca di Vidor, il Raboso della Cantina Castello di Roncade di Roncade ed il Teroldego della Cantina Pian delle Vette di Feltre, (vedi sotto la lista completa di tutti i vini premiati).

L’estate e l’autunno sono un periodo ideale per visitare la Via Claudia Augusta e scoprire poderi e vigneti da cui provengono i vini premiati. Oppure sperimentarne di nuovi e trovare eccellenze sconosciute. A tutto questo si aggiunge il valore della variopinta varietà di molte altre specialità, della storia, della cultura e delle persone che questa strada abbraccia.

La Via Claudia Augusta, dalla quale questi vini provengono, è la prima arteria di collegamento “europeo” con attraversamento delle Alpi costruita dai Romani. Da 2000 anni la via, attraverso il Fernpass e Passo Resia, congiunge il Danubio bavarese e Augsburg con Bolzano e Trento. A partire da Trento questo “Asse della cultura europea” si sviluppa su due diversi percorsi. Uno, passando per Feltre, raggiunge l’allora antico porto romano sull’Adriatico Altino, presso Venezia.
L’altro passa per Verona e raggiunge Ostiglia, allora antico porto romano sul Po.

Augsburg è stata fondata dai romani subito dopo che era stata tracciata la futura Via Claudia Augusta e diventa capoluogo della provincia con il nome di Augusta Vindelicorum, ed è una delle più antiche città della Germania. Ancora oggi vistandola si riscontra uno stretto collegamento con l’Italia. Proprio per le sue bellezze artistiche, in particolare quelle rinascimentali, e il suo flair, Augsburg viene spesso definita la “Città più a nord dell’Italia”. Al tempo dei Romani in città vivevano circa 10.000 abitanti che godevano di un elevato tenore di vita e apprezzavano il vino che proveniva dall’impero romano.
La Via Claudia Augusta fin dai suoi inizi serviva anche a questo: portare il prezioso nettare al di là delle Alpi.

I vincitori della medaglia d’oro

Area: Nordtirolo – Alto Adige fino a Trento (Trentino)
• Chardonnay Cantina Zoller-Saumwald (Haiming, Nordtirolo)
• Riesling, Cantina Himmelreichhof (Castelbello-Ciardes, Val Venosta, Alto Adige)
• Goldraut Souvignier gris, Cantina vinicola bio Zollweghof (Lana, Merano e dintorni, Alto Adige)
• Moscato Giallo, Cantina Castel Sallegg (Caldaro sulla Strada Vino, Alto Adige)
• Müller Thurgau, Cantina La-Vis (Lavis, Piana Rotaliana, Trentino)

Area: Trento – Feltre – Altino (presso Venezia):
• Müller Thurgau, Cembra Cantina di Montagna del Gruppo La-Vis (Cembra, Val di Cembra, Trentino)
• Rebo, Azienda Agricola RORE (Telve, Valsugana, Trentino)
• Teroldego, Cantina Pian delle Vette (Feltre, Dolomiti Prealpi, Provincia di Belluno, Veneto)
• Prosecco Spumante Extra Dry, Cantina Sorelle Bronca (Vidor, Strada del Prosecco, Provincia di Treviso, Veneto)
• Raboso, Cantina Castello di Roncade (Roncade, Provincia di Treviso, Veneto)

Area: Trento – Verona – Ostiglia / Po:
• Sauvignon, Cantina Borgo dei Posseri (Ala, Vallagarina, Terra dei Forti, Trentino)
• Veronese — Cabernet Sauvignon e Merlot, Azienda Agricola Liviana Falconi (Villafranca, Pianura Padana, Provincia di Verona, Veneto)

Medaglie d’argento nel Trentino

• Prosecco Spumante Extra Dry, Cantina Ca Salina (Valdobbiadene, Altamarca)
• Valdobbiadene Prosecco Superiore della Cantina Riva dei Frati (Provincia di
Treviso, Veneto)
• Asolo Prosecco Superiore della Cantina Villa Sandi (Cornuda)
• Manzoni Bianco della Cantina Castello di Roncade (Roncade)

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.