Monday, 20 November 2017 - 07:47

Ecco tutte le modalità per inviare segnalazioni all’Amministrazione comunale. Dallo Sportello dei Cittadini al Filo Diretto sul sito Internet istituzionale

Ago 3rd, 2017 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

Biagio Giannone

Questa mattina, l’assessore alla viabilità, decoro della città, servizi manutentivi, gestione del verde pubblico, politiche energetiche e rapporto con le frazioni del Comune di Belluno, Biagio Giannone, ha voluto riepilogare le modalità con le quali il cittadino può interagire con l’Amministrazione comunale e segnalare le diverse necessità di intervento, principalmente di carattere manutentivo, sul territorio.

Un lampione spento? Una buca sulla strada? Un tratto di marciapiede che sembra dimenticato? Strade che necessitano di asfaltature? Rami che invadono la carreggiata? Prati non sfalciati? Ma anche semafori con tempi ritenuti sbagliati, attività rumorose apparentemente fuori controllo? Oppure cartelli stradali danneggiati, specchi parabolici rovinati, parchi pubblici che necessitano di interventi. Sono solo alcuni esempi di situazioni che spesso il cittadino incontra sulla sua strada e che ritiene necessitino di un intervento da parte del Comune, l’Ente a lui più vicino.
“Proprio con l’obiettivo di promuovere un’interazione efficace – precisa l’assessore Giannone – ritengo importante che si mettano a fuoco i canali di cui il cittadino si può servire”.

Lo Sportello dei Cittadini
Si comincia con lo Sportello dei Cittadini, l’ufficio di piazza Duomo 2, che dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12, e il giovedì anche dalle 15 alle 17 accoglie i cittadini che di persona vogliano segnalare dove il Comune debba intervenire. La segnalazione può essere fatta anche via email, all’indirizzo info@comune.belluno.it, oppure telefonando negli stessi orari di apertura al pubblico al numero 0437 913222.

Filo Diretto
Esiste poi, dallo scorso marzo, anche il servizio Filo Diretto per segnalare agli uffici comunali le situazioni degne di attenzione o intervento direttamente dal portale istituzionale all’indirizzo www.comune.belluno.it.
Per l’abituale frequentatore di Internet, questo è senz’altro un canale interessante, che permette di tenere traccia della propria segnalazione, purché prima della stessa venga fatta una veloce registrazione al portale (si vedano in calce alcune note sul funzionamento di “Filo Diretto”).
Filo Diretto viene utilizzato anche dagli operatori dello Sportello dei Cittadini che vi registrano le richieste inoltrate attraverso gli altri canali ormai da anni, al punto da costituire una banca dati importante, che si va affinando con il tempo.

Finalità dei Social: Facebook e Twitter
Per quanto riguarda i Social, il Comune gestisce una propria pagina su Facebook e un profilo Twitter, che hanno, però, delle finalità diverse, prettamente comunicative e informative, dal punto di vista istituzionale, e che si sconsiglia di utilizzare per l’inoltro di segnalazioni: Filo Diretto e lo Sportello dei Cittadini (andandoci di persona, telefonando o scrivendo un’email) sono canali che permettono a tutti di raggiungere il Comune per evidenziare le proprie richieste. I Social, in questo caso specifico, non offrono alcun valore aggiunto e, anzi, spesso portano alla manifestazione di richieste poco chiare e non sufficientemente circostanziate.

Richieste di altro genere
Ovviamente, qualora un cittadino voglia rappresentare all’Amministrazione richieste più complesse, come la realizzazione di nuove infrastrutture, per fare un esempio, o esporre problematiche che necessitino di valutazioni politiche, nell’interesse della collettività, e per le quali non siano sufficienti valutazioni tecniche, ai canali descritti sopra si aggiunge la possibilità di richiedere un appuntamento con Sindaco o assessori e di inoltrare comunicazioni scritte presentate all’ufficio Protocollo.
In questo modo, al cittadino è garantita un’interazione chiara con l’Amministrazione comunale, intesa come sinergia tra indirizzi politici e attività tecniche, ovvero Sindaco e Assessori, da un lato, e Uffici, dall’altro.
Contemporaneamente, ciascun cittadino è richiamato alla responsabilità di evidenziare ciò che ritiene vada sistemato, predisponendosi anche ad ascoltare la risposta che potrà essere risolutiva, oppure costituire un momento in cui essere messo a parte, in prima persona, delle modalità operative cui è vincolato l’Ente pubblico, sempre nell’intento di trovare una soluzione che promuova territorio e popolazione.

Come funziona Filo Diretto.
Nella sezione “Servizi on line”, dal menu di sinistra “Filo Diretto”, si può accedere a una maschera che propone alcuni campi da compilare.
Prima di procedere all’invio della segnalazione, è consigliabile – non obbligatorio, ma consigliabile – procedere alla registrazione nel portale del Comune, accedendo alla voce “Registrazione” che si trova nell’home page del sito istituzionale, in alto a sinistra. La procedura di registrazione è semplice: più dati si inseriscono e più completo sarà il profilo che ciascun cittadino otterrà. Una volta registrati, l’accesso al proprio profilo si potrà fare cliccando alla voce “login”.
Fatta la registrazione, le segnalazioni tramite Filo Diretto inoltrate dai cittadini “loggati” presenteranno alcuni campi (nome, cognome, email o telefono, a seconda della completezza con cui sarà stata fatta la registrazione) già compilati.
Successivamente, i campi obbligatori per la segnalazione sono soltanto l’oggetto e il testo del messaggio, ma è consigliabile inserire comunque anche il proprio nome e cognome e un recapito telefonico e di posta elettronica, in modo da rendere la segnalazione più completa e gestibile con maggior certezza.
Per consentire una ottimale identificazione del luogo cui si riferisce l’intervento richiesto, va preferibilmente utilizzata la geolocalizzazione proposta dal sistema: prima di inserire la via di riferimento nell’apposito campo, si consiglia di cliccare sul quadratino “geolocalizzazione segnalazione”. In questo modo, si verrà posizionati su una via del Comune, predefinita dal sistema, e sarà sufficiente cambiare il solo nome della via per vederla individuata nella mappa sottostante, cliccando alla voce “cerca luogo”.
La segnalazione può anche essere corredata di allegati, avendo cura di inserire anche il campo “descrizione” in corrispondenza di ciascun allegato che si voglia caricare.
La segnalazione, una volta inviata, verrà gestita dallo Sportello dei Cittadini che la inoltrerà agli uffici competenti per lo specifico intervento richiesto. Se il segnalante avrà inserito un recapito email, nella propria casella di posta elettronica riceverà due notifiche: la prima, quando la segnalazione sarà stata presa in carico dell’ufficio competente, e una seconda, quando la segnalazione verrà chiusa dallo Sportello dei Cittadini.
Il segnalante loggato potrà leggere il contenuto della risposta dal portale e, se non soddisfatto, potrà chiedere velocemente ulteriori chiarimenti.
In questo modo, con Filo Diretto, il cittadino avrà un canale in più per far arrivare le proprie segnalazioni al Comune, accanto all’invio di un’email all’indirizzo info@comune.belluno.it, o alla possibilità di rivolgersi di persona allo Sportello dei Cittadini, in piazza Duomo (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 12, e il giovedì anche dalle 15 alle 17), con la possibilità di tenere traccia di tutte le istanze presentate.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.