Saturday, 18 November 2017 - 21:35

I debiti della Ponte servizi. Diana Broi: “Il cartello di Comune riciclone ci costa carissimo”!

Ago 2nd, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

 

“Ponte Servizi Srl, società in-house del Comune di Ponte nelle Alpi, è piena di debiti! Questa volta non siamo noi di Progetto Comune a dirlo, ma il punto 6 all’ordine dei giorno del consiglio provinciale del 1 agosto 2017”.

Lo sostiene Diana Broi, consigliere d’opposizione in consiglio comunale di Ponte nelle Alpi.

“Si tratta di un accordo per dilazionare il pagamento dei debiti della Ponte Servizi nei confronti della Provincia di Belluno, sul mancato pagamento del tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela protezione ed igiene dell’ambiente anni 2008-2015, che ammontano come da documento a 280.490,21 euro. Da ricordare che con l’ente provinciale c’è anche il debito con Dolomiti Ambiente di cui il presidente Giasiot non ha fornito ancora delucidazioni.
Nel documento portato al voto in consiglio provinciale si legge chiaramente che la Ponte Servizi è indebitata con molti altri fornitori e si impegnerà ad onorare il dovuto con un piano di 37 rate che finirà nel 2019 quando la rata finale sarà di 64.490,21 euro tutta a carico della prossima amministrazione.

La situazione è drammatica come avevamo denunciato in consiglio comunale più volte, malgrado le arroganti rassicurazioni del sindaco Vendramini e dei suoi compagni. E alla luce di questo risolleciteremo la corte dei conti a darci un riscontro, inviando questo nuovo materiale!

Diana Broi

La preoccupazione che continuiamo ad avere è: chi pagherà ora i debiti di una gestione fallimentare? I cittadini di Ponte nelle Alpi?
Ci si chiede anche, ma gli altri comuni fino ad oggi dove sono stati? Se dal 2008 ad oggi non abbiamo mai pagato la quota in Provincia perché i comuni che hanno versato il dovuto non si sono ribellati?
Insomma, il cartello comune riciclone ci costa carissimo!
Infine, per rispondere al sindaco Vendramini, che in consiglio comunale alludeva ad una politica di clientelismo che perpetua da anni nel centrodestra in Regione Veneto, gli chiediamo: è per la grande disponibilità di dilazionare il debito alla Ponte Servizi che ha proposto per la presidenza provinciale l’attuale assessore al bilancio di Forza Italia Serenella Bogana?

Share

2 comments
Leave a comment »

  1. Se così fosse mi pare giusto che i cittadini di ponte paghino, in fin dei conti non sono loro che hanno votato siffatta compagine politica? Spiace per quelli che hanno votato l’altra parte ma questa è la democrazia.

  2. No se capise el parchè de sta la polemica. Me pare che la tosata la è drio parlar de la polvere so la montagna

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.