Saturday, 18 November 2017 - 21:39

Rinnovo presidente provincia di Belluno.  Paolo Saviane: “La Lega Nord non partecipa alla spartizione, ma è disponibile ad appoggiare una maggioranza di centrodestra” 

Lug 31st, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Paolo Saviane

“Sono partite le grandi manovre per il rinnovo della carica del presidente della provincia di Belluno.
La Lega Nord, anche se ha ottenuto buoni risultati alle ultime amministrative, non ritiene opportuno partecipare al tavolo delle trattative “in materia di spartizione dei centri di potere”della provincia, ma è al contrario disponibile a valutare un’eventuale maggioranza di centrodestra”.

Lo dichiara Paolo Saviane,  segretario provinciale della Lega Nord Belluno.

“A quanto pare – prosegue Saviane – a questo tavolo siedono da una parte i rappresentanti di F.I. bardati da “Liste Civiche”, e P.D. dall’altra, che in questi ultimi anni hanno sempre trovato l’accordo per spartirsi le varie poltrone (Provincia, B.I.M., aziende partecipate ecc..) ma che non hanno prodotto alcun beneficio per la provincia.
Vista la grande difficoltà di gestire la provincia a causa della scellerata riforma “Del Rio” targata P.D. che ha tolto all’ente le risorse lasciando l’obbligo delle competenze a chi amministra, la nostra proposta provocatoria è di rinunciare alla presentazione delle candidature alla presidenza, obbligando invece alla designazione di un commissario.

Potremo così vedere come un rappresentante dello stato risolverà i nostri problemi perché sarà compito suo provvedere alle incombenze della provincia a partire dalla manutenzione delle strade, alla gestione e messa in sicurezza della scuole ecc.. possibilmente senza utilizzare i sovra canoni idrici che devono essere destinati al dissesto idrogeologico vista la fragilità del nostro territorio.
In merito al consiglio provinciale è giusto ricordare il patto tra gentiluomini fatto dai Sindaci di provvedere al rinnovo dello stesso dopo la tornata elettorale che ha visto protagonisti i principali comuni della provincia.
Di questo non se ne parla più, nonostante il consiglio sia composto solo da 9 (8 se consideriamo la Bogana presidente) elementi anziché 10.

Forse – conclude il segretario della Lega Nord di Belluno – che il buon risultato della Lega alle ultime elezioni preoccupa qualcuno”?

 

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Nessuno partecipa alle spartizioni, però chissà perchè sono sempre in mezzo 🙂

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.