Monday, 25 September 2017 - 00:52

Armonie 2017,  La rincorsa del torrente. Belluno – Dolomiti Martedì primo appuntamento

Lug 30th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Armonie 2017, la rincorsa del torrente 7ma edizione. Al via martedì primo agosto alle ore 11.00 la rassegna musicale estiva che coniuga natura musica e armonizza la vivace comunità bellunese.

Francesco Guerri

Pont de la mortis

Si parte con “Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà” l’assolo del violoncellista Francesco Guerri per l’appuntamento che è diventato una delle nostre consuetudini: l’incontro con assoli d’avanguardia musicale sotto al Pont de la Mortis: cornice d’acqua cristallina, in mezzo alla gola di rocce ricoperto d’edere.
Composizione ed improvvisazione si compenetrano dando vita ad un linguaggio contemporaneo, che uscendo dalle classificazioni di genere a cui spesso è associato il violoncello, si nutre di rock, musica elettronica e minimalismo.
Francesco Guerri è nato a Cesena nel 1977. Nel 2000 si diploma al conservatorio di Musica “B. Maderna” di Cesena con il massimo dei voti. Subito dopo lʼesame esce dallʼedificio con lʼamato primo concerto per violoncello di Shostakovich sotto braccio, per non tornare più indietro. Si avvicina da allora alla musica improvvisata, elettroacustica e al rock. Suona in diverse formazioni in Italia e all’estero, fra le quali: NAGEL, NESTOR MAKHNO, CAMERA LIRICA, BLOODY CLAWS.
Ha collabora con musicisti quali Tristan Honsinger, Carla Bozulich, Ches Smith, Cris Corsano, Fabrizio Spera, Fabrizio Puglisi, Alberto Fiori, Vincenzo Vasi, Laurence “Butch” Morris, William Parker, Nicola Guazzaloca e molti altri.
Nel 2015 viene invitato a suonare presso la Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, per i Concerti del Quirinale di RadioRai3.

Riepilogo della rassegna:
Armonie 2017 insiste sul percorso nato al Bus del Buson, allungatosi prima lungo il Torrente Ardo, quindi alle frazioni limitrofe e rilanciandosi ora all’insegna dell’espansione: nuove location, nuove collaborazioni, nuovi compagni di viaggio che come la comunità di Bolzano Bellunese covano un genuino orgoglio per la valle bella adagiata tra Schiara e dal Nevegal.
Proseguiamo dunque attraverso un itinerario che segue naturalmente il tracciato che abbiamo costruito fin qui, e ci portiamo nel versante della sinistra Piave e speculare della Val Belluna, procedendo idealmente sulla rincorsa dell’Ardo fin su al Nevegal.
Rincorsa dell’acqua o ancora, vasi comunicanti veri e propri se si pensa che l’acquedotto del Nevegal parte esattamente dal Settimo Alpini.
E non ultimo itinerario delle onde sonore importante per chi ama camminare peraltro apprezzatissimo dai turisti soprattutto stranieri: il tratto finale della mitica Alta Via di Piero Rossi nonché parte della Monaco Venezia.

Ci piace raccontare Armonie secondo questo percorso anziché secondo il calendario e lo facciamo partendo da dove tutto è nato: le sorgenti dell’Ardo.
Per la settima edizione saremo finalmente al Rifugio Settimo Alpini (sab 05-08 ore 17.00) qui davvero per amanti delle escursioni si raggiunge quota 2.500. Sotto la Schiara porteremo Virtual Forest il solo project di Marco Bernacchia prodotto dall’etichetta Yerevan Tapes e derivato direttamente dalle acclamate esperienze di Above The Tree. Esperienze elettronico trascendentali d’altura, sampling di canti tribali che creano atmosfere ipnotiche ed elettroniche con la scenografia da brividi della nostra parete Dolomitica.
Scendendo a valle incontriamo l’incantevole forra preistorica da cui è iniziata Armonie e dove torneremo con l’ormai atteso attraversamento sonoro del Buss del Buson con il Coro Cai (e ci piace ricordare che in occasione di Armonie è proprio il Cai ad occuparsi anno dopo anno della cura del sentiero e dell’anfiteatro) e il gruppo popolare Tapum Tapum (Jessica Da Re alla voce e Fabio Reolon alla chitarra) con i loro “racconti di guerra”; ci sarà inoltre Luigi Bristot alla fisarmonica e torneranno gli apprezzati interventi di Carlo Mondini sull’archeologia. (sab 26-08 dalle 15.00)
Ritornerà quindi il visionario assolo di jazz autoriale sull’acqua cristallina al Pont de la Mortiss con il virtuoso violoncellista Francesco Guerri ed il suo solo “prima di qualunque cosa allora si perderà” (mart 01-08 ore 10.00) e poi ancora la notte di suoni al buio sotto le stelle cadenti al prato del Col di Roanza con le atmosfere soffuse del duo chitarra e voce I Folisca e la collaborazione del Gruppo Soracroda (ven 11-08 ore 22.00).

Adesso finalmente proseguiamo facendo una tappa ferragostana nel raffinato centro storico della città per celebrare Palazzo Fulcis, il nuovo museo recentemente inaugurato in una splendida veste che ha già richiamato frotte di visitatori; avremo il piacere di portare la Fondazione Lucia De Conz di San Gregorio nelle Alpi che tra le pregevoli iniziative a favore della filosofia, della musica e della cultura per i giovani, ospita il summer-camp di alto livello organizzato dall’Associazione Arione, al quale partecipano musicisti provenienti da varie parti del mondo; l’associazione Arione, condotta da Dan Shen e Luigi Marzola, presenterà un saggio strumentale e vocale con la collaborazione degli studenti iscritti.(mart15-08 ore 21.00)
Arriviamo dunque verso la sinistra Piave, nel Castionese, dove la comunità di Sossai da alcuni anni lavora per un’attenta valorizzazione dei vecchi sentieri e soprattutto per il recupero dei tradizionali terrazzamenti, attività con cui ci sentiamo squisitamente sintonizzati; sarà proprio nella cornice del terrazzamento del “Troi del Mut” che rincontreremo uno dei maggiori protagonisti di sempre di Armonie: Domenico Menini che in un certo senso tornerà “a casa” due volte perché a Sossai è cresciuto e perché torna da Armonie per ricreare la grande magia lirica già incontrata al Buss del Buson in uno scenario davvero all’altezza. Con lui un quartetto d’archi al femminile le cui peperine componenti fanno base a Venezia ma vengono da distante (sab19-08 ore 17.00)

Infine Armonie sbarca in Nevegal, dove ha incontrato un soggetto che incurante delle difficoltà riscontrate dal “colle” negli ultimi decenni ha saputo scommettere con slancio, successo e autonomia, e che a sua volta per animare l’estate ha puntato sulla musica; anche qui la collaborazione di Armonie con il ”Campo Scuola Nevegal” per il concerto rockabilly di Antonio Sorgentone (dom. 13-08 ore 17.00) mira a marcare la forza del territorio e degli attori che hanno voglia di giocare con le meraviglie naturalistiche e con la musica; il rispecchiarci da una parte all’altra della valle in questa passione ci rende più fieri e forti; l’evento che è quello centrale sull’asse temporale e quello finale nel nostro percorso sarà l’occasione per fare poi anche, la festa di Armonie 2017 – La rincorsa del Torrente.
Comitato Usi Civici di Bolzano e Vezzano in collaborazione con l’ABVS di Bolzano Bellunese, la sezione CAI di Belluno, Associazione Ricreativa, Gruppo Soracroda, Gruppo Sossai, Camposcuola Nevegal
A cura di Elisa Marchese (329-0898743 – info.busdelbuson@gmail.com)
www.armonie.org

CALENDARIO

Martedì 1 agosto ore 11.00
Pont de la Mortiss
Prima di qualsiasi altra cosa allora si perderà
Francesco Guerri
Violoncello

sabato 5 agosto ore 17.00
Rifugio Settimo Alpini
Unconscious Cognition is the Processing of Perception
Virtual Forest

Venerdì 11 agosto ore 22.00
Col di Roanza
Under shooting stars
I Folisca
chitarra e voce

Domenica 13 agosto ore 17.00
Nevegal Ristoro Campo Scuola
Boogie Woogie
Antonio Sorgentone
pianoforte
dopo: la festa di Armonie 2017

Martedì 15 agosto ore 21.00
Chiostro di Palazzo Fulcis
Viaggiando si suona
Ferragosto Summer Camp
ensemble vocale e orchestrale

Sabato 19 agosto ore 17.00
Troi del Mut loc. Sossai
Meco is back with four beautiful violin girls
Domenico Menini & XQuartet Strings
quartetto d’archi e canto

Sabato 26 agosto a partire dalle ore 15.00
Passeggiata musicale al sentiero del Buss del Buson
Coro Cai
Tapum Tapum (Jessica da Re e Fabio Reolon – chitarra e voce)
Luigi Bristot (fisarmonica)
Carlo Mondini (archeologia)
Tutti i concerti o quasi avvengono in ambiente naturale e richiedono passeggiate con gradi di difficoltà diversi: si raccomanda la consultazione del sito www.armonie.org per tutte le indicazioni relative ai luoghi, ai tempi di percorrenza, servizi di navetta, servizi di accoglienza, pernottamento ed eventualità meteorologiche.
Sono richiesti abbigliamento ed equipaggiamento adeguati.
Ingresso, gratuito.

 

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.