Saturday, 19 August 2017 - 18:58

Azzalin (PD): “Mancava solo la World Cup del tiramisù. Zaia ossessionato dall’identità veneta”

Lug 26th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Graziano Azzalin

Venezia, 26 luglio 2017  –  “Finalmente una delle battaglie campali di Zaia avrà un degno palcoscenico. Tra i ‘grandi eventi’ mancava giusto la World Cup del tiramisù, per quella che è una vera e propria ossessione del governatore. Un’ossessione che l’ha portato anche a scontrarsi con il suo ex collega, l’allora presidente del Piemonte Cota, in una sfida a suon di biscotti per rivendicare la paternità del dolce, oppure a fare polemica al Salone del libro di Torino”.

A dirlo è il consigliere del Partito democratico Graziano Azzalin a proposito dell’iniziativa in programma a novembre a Treviso e presentata oggi dallo stesso Zaia.

“Mi auguro che ai concorrenti venga fornito un preciso e venetissimo vademecum – prosegue Azzalin –  solo savoiardi e niente pavesini. E chissà che non rischino l’esclusione i partecipanti piemontesi, poiché la loro ricetta utilizza, appunto, i biscotti di Novara, oppure quelli friulani che sostengono di essere gli inventori del dolce. Vero che ormai tutto quanto fa notizia e (avan) spettacolo, magari poi si dirà che con queste iniziative si valorizzano le tradizioni e il territorio. Certo, ma si evidenzia anche il livello di una certa politica, tutta protesa a una sua autoreferenzialità. E in ogni caso, visto che anche oggi il governatore ha insistito sulle origini trevigiane, speriamo che la stucchevole crociata del cucchiaino sia arrivata alla fine. Anche perché con tutti i veri problemi che ci sono in Veneto e dei quali invitiamo Zaia a occuparsi con la stessa solerzia, risulta davvero indigesta”.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.