Thursday, 17 August 2017 - 11:46

Quasi 200 al via al lago di Santa Croce. D’argento Spinazzè e Morvillo, di bronzo Casadei e Tavecchio Ugazio (Bellinzago) e Peroncini (Cus Parma) sono i campioni italiani di triathlon cross

Lug 22nd, 2017 | By | Category: Eventi, sport, tempo libero, Riflettore

Spinazzè e Pagotto (Foto Pizzolato)

Alpago, 22 luglio 2017 – Una frazione superlativa in mountain bike consegna ai due favoriti, Marcello Ugazio (Atletica Bellinzago) ed Eleonora Peroncini (Cus Parma) la vittoria nel campionato italiano assoluto di triathlon cross country, disputato oggi, sabato 22 luglio, sul lago di Santa Croce a Farra d’Alpapo (BL). Come da pronostico, Ugazio (già vincitore nel 2016 proprio in Alpago) e Peroncini sono usciti attardati dal nuovo, ma una volta in sella alla bici dalle ruote grasse hanno recuperato e superato gli avversari, guadagnando diversi minuti, poi risultati determinanti per il successo finale. Sul secondo gradino del podio, i sorprendenti Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto), junior pluricampione italiano e azzurro, alla prima esperienza nel cross, e Bianca Morvillo (Los Tigres). Di bronzo, gli intramontabili Alberto Casadei (Fiamme Oro) grande affezionato dell’Alpago, e la regina della specialità, oggi all’ultima gara della carriera, Sara Tavecchio (K3).

La cronaca della gara maschile vede uscire dalle acque del lago di Santa Croce, dopo 1000 metri a nuoto, Leonardo Ballerini (Triathlon Pavese), seguito a ruota dai due portacolori della società organizzatrice, Silca Ultralite Vittorio Veneto, gli junior Federico Pagotto e Federico Spinazzè, da Alberto Casadei (Fiamme Oro) e da Francesco Floriano Nicolardi (Triathlon Pavese). Il campione in carica, Ugazio, esce attardato di una cinquantina di secondi. Si parte poi con la frazione di mountain bike: due giri per un totale di 21,3 km. Alla fine del primo giro Ugazio ha già recuperato tutto lo svantaggio e inizia a staccare gli avversari grazie a un’azione prepotente. Dietro Casadei e Spinazzè (Pagotto out per una caduta) fanno gara a due, dandosi cambi e cercando di non perdere troppo terreno dal battistrada. All’arrivo in zona cambio, Ugazio è ormai lanciato verso la vittoria: alla fine del primo giro della frazione a piedi il vantaggio sul secondo, Spinazzè, è di 3’30’’ (poco dietro Casadei e Filippo Galli del Pool Cantù lottano per il terzo posto). I 6,3 km di corsa sono una cavalcata solitaria per Ugazio, che dopo 1h27’47’’ alza nuovamente le braccia al cielo sotto il traguardo lungolago. Dietro di lui, si può fregiare del titolo di vicecampione assoluto di triathlon cross, il 19enne neodiplomato, Federico Spinazzè. Per lui l’ennesimo podio tricolore di una stagione, quella 2017, che gli ha già regalato tre allori. A conquistare, dopo una volata fino all’ultimo metro con Galli, l’azzurro Casadei.

“Sapevo che avrei perso terreno nel nuoto e così è stato, ma neanche troppo – commenta il 21enne di Galliate – in mountain bike mi sono messo subito cattivo, per cercare di recuperare terreno sugli altri. La mia filosofia è di spingere sempre, di dare il massimo e così ho fatto. Oggi ho acquisito la consapevolezza di essere in forma, in vista degli Europei dove lo scorso anno ho conquistato un bronzo che spero di migliorare in Romania la prossima settimana. Di certo, la concorrenza sarà altissima”.
Al femminile gara “fotocopia” di Peroncini, che uscita dal nuoto con quasi 3’ di ritardo dalla prima Carlotta Missaglia (Pprteam), inizia, una rimonta devastante in mtb che la porta ad accumulare un vantaggio di diversi minuti. Dopo la terza e ultima frazione a piedi, taglia il traguardo, con il crono di 1h43’52’’, davanti a Bianca Morvillo (Los Tigres) in 1h50’21’’ e all’immensa Sara Tavecchio (K3) in 1h51’55’’.

“C’è poco da fare, il nuoto è la mia pecca, nell’ultimo mese ho lavorato su questo aspetto con impegno e intensità – afferma la emiliana 32enne di professione fotografa – in bici ho cercato di fare meglio che potevo, per guadagnare il più possibile in vista dell’ultima frazione. La prossima settimana ci saranno gli Europei, la mia prima rassegna con la maglia azzurra. Non vedo l’ora, ben sapendo che ci sarà una concorrenza spietata”.
Soddisfatti delle prestazioni, Massimo Galletti, tecnico federale e responsabile del progetto cross e il presidente della Fitri, Luigi Bianchi. “Ugazio e Peroncini hanno confermato il pronostico di favoriti – riferisce Galletti – Spinazzè si è confermato un grande atleta anche nel cross, aprendo ulteriori possibilità alla sua carriera. L’altra sorpresa di giornata è Morvillo, argento femminile. In vista della rassegna continentale di Targu Mures, Ugazio ha dimostrato la sua buona condizione di forma, come Peroncini che però deve migliorare il nuoto per poter fare risultati importanti anche su palcoscenici internazionali. Ho visto gli altri convocati un po’ appannati, ma quella di oggi era una gara di preparazione in vista degli Europei della prossima settimana, che si è rivelata positiva”.

“È il secondo anno che ci troviamo in Alpago, in questo bellissimo scenario, per il campionato italiano di cross country – dice il presidente Bianchi – ho visto delle belle gare, con anche una buonissima partecipazione in termini qualitativi e quantitativi, a dimostrazione che anche il triathlon con la mountain bike sta crescendo sempre più. Non mi resta che fare un “in bocca al lupo” agli atleti che, accompagnati dal tecnico Galletti, saranno impegnati la prossima settimana agli Europei in Romania. Sono certo che onoreranno al meglio la maglia azzurra”.
Presenti, tra gli altri, anche il vicepresidente della Fitri, Roberto Contento, il presidente del Comitato Veneto della Fitri, Vladi Vardiero (che ha gareggiato), il sindaco del comune Alpago, Umberto Soccal e l’assessore al turismo Federico Costa e Gianpietro De Faveri del Gp Triathlon.

Domani, domenica 23 luglio si torna sul lago e per strada con la Triathlon Sprint Silca Cup, gara rank sulle distanze di 750 metri a nuoto, 19,3 km in bici e 5 km di corsa a piedi, che vedrà in gara forti triathleti in arrivo da tutt’Italia. Il programma orario è il seguente: 8.00-9.30 consegna busta tecnica, 8.30-9.30 apertura zona cambio, 10.00 partenza prima batteria, 10.05 partenza seconda batteria, 10.10 partenza terza batteria, 12.00 apertura pasta party e premiazioni.

Nell’organizzazione della Prealpi Triathlon Fest, che ha il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Belluno e del Comune di Alpago, Silca Ultralite Vittorio Veneto ha la collaborazione di GP Triathlon e Maratona di Treviso. Fondamentale l’apporto di Pro Loco Farra d’Alpago, Lega Navale Italiana sezione di Belluno, Amici sportivi di San Martino, Atletica Silca Conegliano, Nordè Diving Team e il sostegno di Silca Spa, Méthode, Banca Prealpi, Saccon Gomme, San Benedetto, Pasta Sgambaro e Pro Action.

RISULTATI
Campionato italiano cross triathlon
(1 km a nuoto, 21,3 km in mtb, 6,3 km a piedi)
sabato 22 luglio 2017

Ordine d’arrivo. Assoluto. Maschile. 1. Marcello Ugazio (Atl. Bellinzago) 1h27’47’’, 2. Federico Spinazzè (Silca Ultralite Vittorio Veneto) 1h31’46’’, 3. Alberto Casadei (Fiamme Oro) 1h32’25’’, 4. Filippo Galli (Pool Cantù 1999) 1h32’25’’, 5. Massimo Cigana (Pavanello Eroi del Piave) 1h33’18’’, 6. Riccardo Ridolfi (TD Rimini) 1h34’12’’, 7. Emanuele Aru (Villacidro Triathlon) 1h34’50’’, 8. Francesco Floriano Nicolardi (Triathlon Pavese) 1h34’52’’, 9. Stefano Davite (Sai Frecce Bianche Triathlon) 1h35’46’’, 10. Samuele Gobbo (A3) 1h36’13’’. Assoluto. Femminile. 1. Eleonora Peroncini (Cus Parma) 1h43’52’’, 2. Bianca Morvillo (Los Tigres) 1h50’21’’, 3. Sara Tavecchio (K3) 1h51’55’’, 4. Marica Romano (Granbike Veloclub) 1h54’50’’, 5. Matilde Bolzan (Sai Frecce Bianche Triathlon) 1h55’00’’, 6. Genziana Cenni (Vis Cortona) 1h58’08’’, 7. Camilla Magliano (Granbike Veloclub) 1h58’34’’, 8. Carlotta Missaglia (Pprteam) 2h02’44’’, 9. Francesca Ravazzolo (Padovanuoto Triathlon) 2h4’18’’, 10. Irene Fagherazzi (A3) 2h05’31’’.
Vincitori di categoria. Maschili. S1. Emanuele Aru (Villacidro Triathlon) 1h34’50’’. S2. Riccardo Ridolfi (TD Rimini) 1h34’12’’. S3. Stefano Davite (Sai Frecce Bianche Triathlon) 1h35’46’’. S4. Luca Barardini (Dilettantistica) 1h37’40’’. M1. Fabio Guidelli (Vis Cortona) 1h38’03’’. M2. Giuliano Giacomelli (Fersen Triathlon) 1h45’12’’. M3. Massimiliano Donati (Kuota) 1h40’15’’. M4. Massimo Nannini (Triathlon Faenza) 1h47’25’’. M5. Tino Bettoni (Granbike Veloclub) 1h56’54’’. M6. Giancarlo Pittoni (Road Runners Club) 2h14’30’’.
Femminili. S2. Francesca Ravazzolo (Padovanuoto Triathlon) 2h4’18’’. S3. Camilla Magliano (Granbike Veloclub) 1h58’34’’. S4. Genziana Cenni (Vis Cortona) 1h58’08’’. M1. Laura Silei (Cdp Perugia Triathlon) 2h13’08’’. M2. Ilaria Sambo (Pro Patria Milano) 2h19’50’’. M3. Giacinta Savoran (Triathlon Faenza) 2h27’30’’. M5. Luisella Iabichella (Road Runners Club) 2h42’35’’.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.