Friday, 22 September 2017 - 15:24

Prevenzione. Esaminate in Prefettura le misure di viabilità da adottare per il periodo estivo

Lug 19th, 2017 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

Più controlli sui comportamenti di guida pericolosi, sospensione dei cantieri sulle strade nei giorni di maggior traffico, informazioni in tempo reale all’utenza su eventuali criticità lungo la rete viaria della provincia: sono queste le principali misure del piano coordinato di sicurezza stradale per le vacanze estive, varato oggi a Palazzo dei Rettori nel corso del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

All’incontro, oltre al prefetto e ai vertici delle Forze dell’ordine, hanno preso parte i sindaci di Longarone, Ponte nelle Alpi e Soverzene, il commissario prefettizio di Pieve di Cadore nonché i rappresentanti della Provincia, dei Comuni di Belluno, Agordo, Feltre, dei Vigili del Fuoco, del SUEM, di ANAS e di Veneto Strade.

Le Forze di Polizia intensificheranno l’attività di vigilanza e prevenzione prestando particolare attenzione all’uso di telefoni cellulari durante la guida, al superamento dei limiti di velocità, alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e alla piena efficienza dei veicoli adibiti al trasporto professionale di passeggeri.

“L’obiettivo del piano – ha sottolineato il prefetto Francesco Esposito – è quello di invertire il trend negativo dell’incidentalità stradale che, a livello nazionale, nel primo semestre rispetto al 2016, ha visto un incremento del 3,4% dell’incidentalità mortale e del 7 % delle vittime” . Anche in provincia di Belluno il fenomeno è in aumento con episodi che si connotano per la particolare gravità delle conseguenze, come dimostrano gli incidenti dei giorni scorsi e anche quello mortale di oggi.

Sono state individuate le date da “bollino rosso”, corrispondenti a tutte le prossime domeniche sino al 10 settembre e alle giornate dal 12 al 15 agosto. I volumi di traffico più intenso sono attesi lungo la SS. 51, la S.R. 203 e la S.R. 251 all’altezza dell’incrocio di Longarone.

Proprio in queste giornate il piano prevede il potenziamento dei servizi coordinati con il personale delle Forze di Polizia e il concorso delle Polizie municipali, specie sulla viabilità secondaria, oltre al coinvolgimento degli operatori di Anas e Veneto Strade. A questo si aggiungerà in rafforzamento dei dispositivi di emergenza sanitaria coordinati dal SUEM e di soccorso tecnico d’urgenza affidati ai Vigili del Fuoco.

Particolare attenzione sarà prestata all’aggiornamento delle notizie relative alle condizioni del traffico e alla percorribilità delle strade, che dovranno essere veicolate con continuità al CCISS ed agli organi di informazione locali.

All’occorrenza, in casi di forti criticità, sarà immediatamente attivato dalla Prefettura il Comitato Operativo per la Viabilità, per coordinare gli interventi di tutte le componenti impegnate a tutela della circolazione stradale, in modo da garantire il massimo livello di sicurezza e di mobilità alle persone in viaggio sulle strade della provincia.

“Occorre maggiore prudenza alla guida, bisogna fare attenzione e pensare che una piccola distrazione o un comportamento scorretto può mettere in pericolo sé stessi e gli altri passeggeri.” – ha concluso il prefetto – “ Le istituzioni sono al lavoro per garantire la massima sicurezza nella circolazione stradale, ma in questo campo è determinante la collaborazione dei cittadini, ai quali rivolgo il mio appello per evitare soprattutto l’uso del cellulare mentre si guida. L’invio di messaggi porta alla distrazione ed è spesso causa di incidenti anche mortali. Allo stesso rischio espone sé stesso e gli altri chi si mette alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di droghe.”

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.