Saturday, 19 August 2017 - 18:58

Una montagna di libri. Lunedì a Cortina “Accanto agli eroi” con Paolo Gaspari, Alessandro Gradenigo, Monica Dialuce Gambino

Lug 15th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli

A Cortina, un pomeriggio per riscoprire il ruolo spesso ingiustamente dimenticato delle “altre” protagoniste della Prima guerra mondiale: le donne. E’ quanto ha in programma Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria cortinese, per la tradizionale giornata “La montagna racconta”. Attraverso le pagine del diario della duchessa Elena d’Aosta, unendo le biografie e i diari dei medici e delle crocerossine, Paolo Gaspari e Alessandro Gradenigo hanno raccontato in Accanto agli eroi (Gaspari) una storia importante. E Gaspari e Gradenigo saranno, con Monica Dialuce Gambino, ispettrice nazionale del corpo infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana, i prossimi protagonisti del Festival.

Lunedì 18 luglio 2017, alle ore 18, l’appuntamento sarà al Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina. Interviene Marco Dibona.

PAOLO GASPARI autore di decine di libri, in più di vent’anni di ricerche ha portato alla luce i 16.000 Memoriali degli ufficiali, in una rilettura innovativa di Caporetto e delle battaglie della ritirata. Tra i suoi libri: La verità su Caporetto (2011), Il senso della patria nella grande guerra (2014) e Rommel a Caporetto (2016).

ALESSANDRO GRADENIGO vive in Veneto, geologo, ha lavorato in Africa, Norvegia e Regno Unito. Tra i suoi libri: Carlo Campari, ufficiale di cavalleria da Capodimonte alla battaglia di Pozzuolo (2016).

L’INCONTRO. Non furono solo soldati. Dietro alle linee del Piave, sul Montello, sull’Altopiano, nelle città e nelle campagne, c’erano loro. Le donne sono le altre protagoniste, ingiustamente dimenticate, della prima guerra mondiale. Lo raccontano Alessandro Gradenigo e Paolo Gaspari, attraverso le pagine del diario della duchessa Elena d’Aosta, unendo le biografie e i diari dei medici e delle crocerossine. Hélène d’Orléans e le infermiere volontarie furono emblema del protagonismo femminile nella Grande Guerra. Capaci, determinate e altruiste svolsero un ruolo fondamentale nell’assistenza ad un milione e mezzo di feriti. A Cortina, apriamo insieme quel diario, con la speciale presenza di Sorella Monica Dialuce Gambino, ispettrice nazionale del corpo infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana. Per conoscere meglio il processo con cui l’identità italiana e quella femminile iniziarono ad affermarsi nella società.

Una Montagna di Libri ha luogo a Cortina d’Ampezzo d’estate e d’inverno, in due edizioni. Con oltre settanta incontri annuali, è la manifestazione protagonista della stagione letteraria cortinese. Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Emmanuel Carrère, Peter Cameron, Azar Nafisi, Alberto Arbasino, Serge Latouche, Goli Taraghi, Sonallah Ibrahim, Boris Pahor, Mogol, Pietro Citati, Raffaele La Capria, Michael Jakob, Dacia Maraini, Kenneth Minogue. La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e gode del sostegno di Regione Veneto e Comune di Cortina. Responsabile della manifestazione è Francesco Chiamulera.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.