Monday, 25 September 2017 - 18:52

Mura solidali. Martedì a Roma la presentazione del progetto. Bellot: “Volontariato fiore all’occhiello della nostra provincia”

Lug 1st, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Istituzioni

Raffaela Bellot, senatrice (Fare!)

“Il volontariato è uno dei fiori all’occhiello della nostra provincia, è giusto che iniziative degne di plauso possano presentarsi in una cornice importante.”

La Senatrice Raffaela Bellot ha invitato gli organizzatori del Giro delle Mura Città di Feltre a presentare a Roma, a Palazzo Madama, “Mura Solidali” la nuova iniziativa a scopo benefico che da quest’anno vedrà unite la manifestazione podistica di casa nostra con “Amatrice-Configno”, manifestazione “sorella” che si svolge, come esprime chiaramente il nome, in quelle terre tristemente martoriate dal terremoto poco meno di un anno fa.

Obiettivo del progetto è creare una formula che consenta, in modo continuativo nel tempo, di portare solidarietà attraverso lo sport. Da qui l’idea di “gemellare” le due manifestazioni podistiche: promotrice dell’iniziativa è Giro delle Mura della Città di Feltre, manifestazione internazionale del corpo dei VV.FF che ha individuato nella manifestazione sorella Amatrice-Configno l’interlocutore cui affidare i fondi che verranno raccolti, con l’impegno di destinarli al sostegno di attività nel settore sportivo.

L’input che ha portato alla nascita di questo nuovo progetto arriva dall’eco dello sgomento vissuto lo scorso anno nell’apprendere la terribile notizia del sisma, proprio mentre a Feltre il Giro delle Mura era in svolgimento. “Sono stati attimi di grande sconcerto, in cui ci siamo sentiti lacerati tra la tristezza del dramma e la necessità di procedere con la nostra manifestazione- spiega Gian Pietro Slongo, Presidente Giro delle Mura città di Feltre-. Siamo Vigili Del Fuoco, non possiamo mettere a tacere la nostra indole che in questi casi ci spinge ad attivarci per portare soccorso. Ecco allora che è nata l’idea di “Mura Solidali” che vuole creare un ponte tra Feltre e le popolazioni colpite dal sisma. È importante non dimenticare. Ci sono ferite che hanno bisogno di molto tempo per essere rimarginate e il messaggio di “Mura Solidali” è proprio questo, noi continueremo a dare il nostro sostegno fino a che ce ne sarà bisogno.”

Da parte sua la Senatrice fa sapere: “Questa è un’iniziativa più che lodevole, che ancora una volta mette in risalto il cuore grande del volontariato bellunese e dei bellunesi in generale. Il volontariato è uno dei fiori all’occhiello della nostra provincia, è giusto che iniziative degne di plauso possano presentarsi in una cornice importante, che rappresenta l’Italia tutta, perché il messaggio è che la solidarietà non ha confini e non dimentica. Nessuno può e vuole dimenticare le popolazioni colpite dal terremoto e la scelta di Giro delle Mura di impegnarsi proprio in questo senso è ammirevole oltre che lungimirante. Nei giorni della manifestazione molti riflettori saranno puntati su Feltre e, grazie a Mura Solidali, sulla ferita ancora aperta del terremoto. ”

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.