Wednesday, 21 February 2018 - 00:58

Pd Belluno, dimissioni di Quinto Piol e analisi del voto. Erika Dal Farra: “Abbiamo ritenuto doveroso dare un’indicazione di voto su Jacopo Massaro”.

Giu 15th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Erika Dal Farra

A pochi giorni dal voto, l’Assemblea dell’Unione Comunale del Partito Democratico si è riunita per analizzare i risultati delle elezioni amministrative di Domenica 11 Giugno. Nel frattempo sono giunte le dimissioni di Quinto Piol da Segretario cittadino del PD: i congressi locali si terranno tutti in autunno, è possibile quindi che si individui una figura per “traghettarlo” fino a quella data.
“Da una prima analisi del voto, emerge chiaramente un dato – afferma Erika Dal Farra, Segretaria provinciale dei democratici e neoeletta consigliera comunale – il centrosinistra vince al primo turno se resta unito, e l’esperienza di Feltre lo dimostra, con la riconferma di Paolo Perenzin sostenuto da una solida coalizione.

Anche a Belluno il PD ha provato a lavorare in questo senso: non ci siamo riusciti, ma la riunificazione del centrosinistra resta un obiettivo da raggiungere.”
Per questo il Partito Democratico cittadino ritiene fondamentale impedire a forze di centrodestra di tornare a governare la città di Belluno: “I nostri elettori e sostenitori si aspettano da noi un’assunzione di responsabilità in questo senso – prosegue Erika Dal Farra – abbiamo ritenuto quindi doveroso dar loro un’indicazione di voto: Jacopo Massaro è il candidato sostenuto da liste civiche più vicine al Partito Democratico rispetto a quelle che sostengono Paolo Gamba.”

“Paolo Bello ed io – conclude la Dal Farra – in quanto neoeletti consiglieri comunali, ci faremo garanti della proposta politico-programmatica della nostra lista, che ha portato una ventata di freschezza all’interno del PD cittadino con un capitale umano che non intendiamo disperdere.”

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Il PD non c’ìentra un fico secco. Perenzin ha vinto perchè è perenzin, non perchè il Centro Sinistra è unito. Massaro vince perchè è Massaro, ed al ballottaggio vicne anche senza l’appoggio del PD. Ora il PD, dopo aver detto peste e corna si allea, con Massaro. Bene. Come il PD di Verona con Tosi, pardon, la fidanzata di Tosi. Quanto vale la dignità? Un assessorato? Problema Italico. Ma le cazzate lasciatele a casa, per piacere.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.