Wednesday, 26 September 2018 - 07:56

Massaro sempre più vicino al secondo mandato di sindaco di Belluno

Giu 15th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Con l’indicazione di voto a favore di Massaro espressa dai leader del Pd Roger De Menech, Paolo Bello ed Erika Dal Farra, il sindaco uscente ha già in tasca il suo secondo mandato.
Oltre al Pd, infatti, che indirezzerebbe un 10% di voti a Massaro, ad aver interesse alla sua rielezione, perché solo con Massaro sindaco otterrebbero un seggio nel nuovo consiglio comunale (metodo D’Hondt), ci sono i 5 Stelle con Stefano Messinese e la lista di Franco Roccon, che insieme valgono un altro 7% circa.
Paradossalmente, anche la Lega Nord con Massaro sindaco, nella ripartizione dei seggi otterrebbe un consigliere comunale in più rispetto alla proiezione con Gamba sindaco. E comunque, anche un accordo ipotetico un assessore in cambio dell’appoggio della Lega, che vale un 10% circa di voti, non consentirebbe a Paolo Gamba col suo 25% + 10% di superare Jacopo Massaro che vanta di suo un 45% + 10% Pd + 7% 5Stelle/Roccon.
D’accordo la politica non segue le regole ferree della matematica, ma Massaro, facendo il cosiddetto conto della serva, parte con un vantaggio incolmabile di un buon 25% rispetto a Gamba, che non lascia alcun spazio all’immaginazione.
L’unica vera incognita, a questo punto, potrebbe essere l’affluenza al voto. Perché se al primo turno di domenica scorsa soltanto la metà di bellunesi si è presentato alle urne, al voto finale di domenica 25 giugno tutto lascia intendere che la percentuale, se va bene, non andrà oltre un 40%.
In ogni caso, l’assenteismo è trasversale e colpisce indifferentemente ambedue gli schieramenti.
Lo stesso si può dire delle indicazioni di voto, palesi come quella del Pd o tacite come quella dei 5 Stelle e della lista Roccon, che potrebbero non essere rispettate dall’elettorato. E allora tant’è lasciare libertà di scelta come probabilmente succederà nelle dichiarazioni formali dei 5 Stelle che per prassi non avallano apparentamenti, e di Roccon che sarebbe più vicino politicamente alla posizione di Gamba ma che si trova in conflitto d’interesse, perché con Gamba sindaco rimarrebbe fuori dal consiglio comunale.
Per queste ragioni dunque, a parere di chi scrive, Jacopo Massaro sta viaggiando in autostrada a velocità di crociera verso il suo secondo mandato. E solo un teorico, quanto improbabile incidente di percorso gli potrebbe precludere il successo.
Roberto De Nart

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Questa è la politica in casa Italia. Questo sta accadendo a Padova, a Verona, ecc. Gamba potrebbe mettersi d’accordo e far votare per Massaro, in maniera da farsi dare un posto in Giunta :-). Tutti ci guadagnano e nessuno perde.