Wednesday, 23 May 2018 - 18:23

Amministrative. De Menech: “Modello Feltre da esportare. Anche a Belluno ripartiamo dall’unità del centrosinistra”

Giu 14th, 2017 | By | Category: Prima Pagina

Roger De Menech, deputato Pd

Belluno, 14 Giugno 2017 _ «Dove il centrosinistra si presenta unito, con programmi chiari e una storia amministrativa che ne garantisce la credibilità viene premiato dagli elettori». Il deputato bellunese Roger De Menech, commenta così il voto amministrativo in provincia. «A Feltre abbiamo fatto il nostro risultato migliore, con la rielezione al primo turno di Paolo Perenzin. Non è un caso. Il Partito democratico ha garantito negli ultimi cinque anni un apporto unitario, concreto e leale al sindaco. Inoltre, è una forza politica che in città discute dei temi, alimenta la partecipazione al dibattito pubblico e genera nuova classe dirigente. Nel nuovo consiglio comunale entreranno per il Pd quattro consiglieri alla loro prima esperienza, tra cui tre donne».

Questo, prosegue il deputato, «è il modello di forza politica a cui tendiamo, a Feltre, in Provincia, in Regione e in Italia. Certo, non sempre ci riusciamo a costruirlo, ma rimane il dato che se il Pd è presente nella società, attivo sulle tematiche che interessano alle comunità, capace di rinnovarsi e valorizzare nuovi esponenti e, non da ultimo, tenere unito tutto il centrosinistra, ottiene la fiducia dei cittadini».

In questa ottica, in vista del ballottaggio a Belluno, «daremo il nostro sostegno alle liste civiche di Jacopo Massaro. Non possiamo infatti predicare l’unità solo quando ci avvantaggia direttamente. I bellunesi percepiscono Massaro come esponente del centrosinistra. Dobbiamo mettere da parte definitivamente i dissidi del passato e lavorare a riunire il centrosinistra e dare il nostro contributo fattivo per migliorare l’azione amministrativa da un lato e rinnovare la compagine politica».

«In conclusione desidero ringraziare tutti i candidati che hanno partecipato a questa campagna elettorale e fare gli auguri di buon lavoro ai sindaci eletti in provincia di Belluno».

Share

Comments are closed.