Monday, 20 August 2018 - 11:32

Belluno: Massaro e Gamba al ballottaggio. Al voto solo la metà dell’elettorato

Giu 12th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Palazzo Rosso, sede del Comune di Belluno

I dati sono ancora parziali, ma oramai è chiaramente delineato quello che sarà il risultato finale del primo turno di voto alle amministrative del Comune di Belluno.

Le tre liste di Jacopo Massaro conquistano il 46,19% dei voti, seguito dalle tre liste di Paolo Gamba che si fermano al 25,10%

Nessuna sorpresa, dunque, sull’esito del voto che sin dall’inizio dava per rivali Massaro e Gamba che se la dovranno vedere al secondo turno di voto dove tutto può succedere. Massaro raccoglie un buon successo, probabilmente se avesse sottoscritto l’accordo col Pd ce l’avrebbe fatta al primo turno. Ma il vero vincitore, ahimè, è il partito degli assenti, di coloro che non sono andati a votare.

La Lega Nord, con Franco Gidoni porta a casa un risultato superiore alle aspettative. Infatti dal 5% delle precedenti elezioni ora sale all’11,38%

Il Pd bellunese con candidato sindaco Paolo Bello si ferma all’8,95% quindi una percentuale al di sotto del dato nazionale e comunque inferiore a quello di 5 anni fa.

Lo stesso per i 5 Stelle che con Stefano Messinese sono al 3,63% e vedono quindi più che dimezzato il consenso di 5 anni fa. Oltre ad essere ben lontani dal dato nazionale delle politiche.

Franco Roccon, con la sua lista realizza un 3,46%. Il suo nome rimane indissolubilmente legato alle passività di bilancio di Bim-Gsp del quale è stato presidente per un decennio.

Elder Rambaldi, giovane rappresentante della lista del Partito comunista dei lavoratori, totalizza solo l’1,25%. Che tuttavia, considerato lo spezzatino rimasto dell’estrema sinistra, e la campagna elettorale aggressiva messa in atto, è una percentuale congrua.

I dati, ripetiamo, sono parziali, ci potranno essere degli scostamenti sulle percentuali indicate nell’articolo.

Si torna a votare domenica 25 giugno per scegliere il sindaco di Belluno tra Massaro e Gamba.

(rdn)

Share

Comments are closed.