Friday, 14 December 2018 - 14:53

Storie di ordinaria mala gestione politica. Padova Tre srl come la nostra BimGsp, un buco finanziario annunciato

Mag 26th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

La società responsabile della raccolta rifiuti del Piovese e della Bassa padovana, ha maturato un debito di circa cinquanta milioni di euro. Chi li dovrà ripagare? Ovviamente, si dà per scontato che pagheranno i cittadini.

A raccontarlo è il Circolo Due Carrare-Battaglia Terme di Rifondazione Comunista.

Una storia di ordinaria mala gestione politica che ci riporta alla mente il profondo rosso di bilancio di un’ottantina di milioni della partecipata Bim Gsp all’epoca presieduta da Franco Roccon oggi candidato sindaco di Belluno.

“Noi ci opponiamo con forza ad una logica in cui i debiti vengano sempre caricati sulle spalle dei contribuenti, che già pagano le tariffe previste – afferma in una nota il Circolo Due Carrare-Battaglia Terme di Rifondazione Comunista – . Sulla società che macinava tale debito dovevano vigilare i sindaci o i loro delegati che, al contrario, approvavano bilanci e tariffe da applicare a famiglie e aziende. L’assemblea dei sindaci, preso atto della situazione di Padova Tre Srl, ha deciso di liquidare la suddetta azienda portando a licenziamento i 50 lavoratrici e lavoratori. Vogliamo condividere con i cittadini le nostre preoccupazioni sia dal punto di vista economico e, in un futuro, anche di quello pratico, cioè nell’adempimento del servizio di raccolta rifiuti. Chiediamo ai sindaci dei comuni coinvolti una presa di coscienza della gravità del problema e di fornire le dovute spiegazioni ai cittadini”.

“Chiarire le posizioni di chi ha votato bilanci così disastrosi in un servizio che riteniamo un bene comune di tutti – conclude la nota del Circolo Due Carrare-Battaglia Terme – , visto che è pubblico. Invitiamo tutti i cittadini ad informarsi e partecipare alla raccolta firme per incalzare le istituzioni che diano una risposta ad un problema che può diventare ambientale, lavorativo ed economico. Pretendiamo un vero processo democratico”.
Un processo democratico che da noi, con Bim Gsp, non c’è stato.

 

Share

Comments are closed.