Monday, 24 September 2018 - 02:01

Rintracciato dalla Volante il pick-up nero che sfrecciava in zona pedonale in centro Cortina. Ubriaco con patente sospesa e in violazione dell’obbligo di dimora

Mag 22nd, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Volante della polizia a Cortina d’Ampezzo

Verso le ore 19:45 del 19/05/2017, in seguito ad una chiamata giunta al 113 da parte di un cittadino di Cortina, la Volante procedeva alla ricerca di un’auto pick up di colore nero, segnalata a transitare a forte velocità in Corso Italia, zona pedonale.
La segnalazione precisava che alla giuda dell’autovettura vi era tale C.F. di anni 54 ribadendo l’urgenza dell’intervento per l’elevata velocità del mezzo e la conseguente pericolosità per le persone presenti nella zona pedonale.
Gli agenti riuscivano ad intercettare l’auto nel piazzale denominato ex Stazione ferroviaria, nei pressi dello stabile sito al civico 19, utilizzato come magazzino/garage da parte della società cooperativa Cadore Onlus. Il veicolo presentava evidenti danni nella parte anteriore, ed era condotto proprio dal C.F., che dichiarava agli agenti di essere in procinto di parcheggiarlo nel garage e di essere un dipendente della società cooperativa Cadore, precisando di aver utilizzato il veicolo per raccogliere dei sacchi di immondizia nel centro cittadino.
L’uomo manifestava evidenti sintomi di alterazione da assunzione di alcolici, e pertanto veniva sottoposto ad accertamento alcolimetrico attraverso apposito strumento, il cui esito dimostrava il suo stato di ebbrezza con un tasso (seconda prova) di 0,89 g/l.
I successivi accertamenti acclaravano che il C.F.era sprovvisto di patente di guida in quanto sospesa il 14/04/2011, oltre ad essere sottoposto alla misura di sorveglianza speciale con obbligo di dimora presso il Comune di Cortina d’Ampezzo  di 1 anno e sei mesi seguito dall’aggravamento con prolungamento ad anni cinque.
Per questi motivi, su disposizione del Pm di turno Simone Marcon, C.F. veniva deferito in stato di libertà per i reati di guida in stato di ebbrezza (Art. 186 Comma 2) e violazione delle prescrizioni della Sorveglianza speciale (Art.73 e 75 Comma 2 D.L.G.S. 159/211).

Share

Comments are closed.