Tuesday, 12 November 2019 - 15:59
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Unione, umiltà, determinazione, cambiamento. Le parole d’ordine di Giorgio Da Rin, candidato sindaco per “Cortina presente e futuro”

Mag 21st, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Il logo scelto per rappresentare la lista richiama i colori della bandiera ladina (celeste, bianco e verde) e raffigura il campanile della Basilica dei Santi Filippo e Giacomo, simbolo di Cortina.

Giorgio Da Rin: «Abbiamo voluto creare un gruppo eterogeneo che si presenta agli elettori ed eventualmente se prescelto a guidare il Comune, con umiltà. Il nostro desiderio è quello di creare una vera sinergia tra l’Amministrazione comunale e la cittadinanza. Il Comune deve essere la casa di ognuno di noi, le porte devono essere aperte. Se eletti, noi accoglieremo i cittadini, per ascoltarli. Saremo pronti a ricevere sia consigli, che critiche, e ad aiutare chi ha necessità.
Al programma lavoriamo da mesi. “Cortina presente e futuro” nasce grazie all’esperienza di Stefano Ghezze che ci continua a seguire e collabora con noi. Ghezze ci sta accompagnando in questa esperienza, è per noi una guida, ma non è tra i candidati perché abbiamo voluto dare un segnale forte di cambiamento. Nella nostra lista non c’è infatti nessuno che sia stato precedentemente in Amministrazione. Se da un lato questo per qualcuno può essere un difetto, dall’altro posso rassicurare che per noi è un valore aggiunto. Ci presentiamo ad entrare in Comune con umiltà, con la voglia di proporre idee e progetti che realmente si possono concretizzare. Il nostro programma non è un libro dei sogni, ma si basa su un’analisi reale e realistica del paese e delle possibilità dettate anche dalle normative vigenti.
Noi siamo persone semplici, ma consapevoli delle problematiche del paese. Nella mia esperienza come presidente di “Cortina For Us” ho toccato con mano i problemi burocratici che le associazioni del territorio vivono.
Noi riteniamo che il volontariato sia il fiore all’occhiello del paese, capace di creare eventi, momenti di aggregazione, mantenere intatte le nostre radici, dare il giusto riconoscimento ai nostri avi, alla storia del paese. Se eletti, lavoreremo per far sì che i volontari del paese possano essere agevolati negli iter burocratici per ricevere spazi pubblici e contributi per continuare ad organizzare i loro grandi eventi.
“Cortina presente e futuro” sarà un’amministrazione a due velocità: una concentrata sul presente con iniziative legate al decoro urbano, alle associazioni di volontario che vanno aiutate affinché vengano snellito l’iter burocratico che oggi le danneggia, all’iter verso i Mondiali di sci alpino del 2021, all’istruzione ed al sociale, alla costante vigilanza sull’ospedale Codivilla Putti che riteniamo debba continuare ad essere un presidio medico che garantisca il diritto alla salute per residenti e turisti; e l’altra concentrata al futuro con progettualità inerenti la carenza di parcheggi, la viabilità, la promozione turistica, l’artigianato e il commercio.

Share

Comments are closed.