Tuesday, 12 November 2019 - 15:45
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Elettrodotto. Comitati civici pronti al ricorso: “Ad Andreane si passa solo interrando i cavi”

Mag 20th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Riflettore

Simulazione dell’elettrodotto

Belluno, 20.05.2017  –  “Pronti al ricorso. Dopo le dichiarazioni imbarazzanti di Bortolo Mainardi sull’approvazione, da parte della Commissione VIA nazionale, dell’elettrodotto in Valbelluna, attiviamo una colletta pubblica di raccolta fondi per finanziare il ricorso e chiedere la sospensiva del progetto Terna”.

E’ la risposta dei comitati civici della Valbelluna al progetto dell’elettrodotto Terna sulla Valbelluna.
“Su Andreane si passa solo interrando!  – prosegue la nota – Lo dice nelle sue osservazioni la Regione Veneto e lo dicono tutti i Comuni coinvolti. A Belluno paghiamo lo scotto di un sindaco debolissimo, che ha dovuto essere messo in minoranza in consiglio comunale per prendere posizione e non ha mai voluto assumere dei tecnici competenti per essere pronti ad un eventuale ricorso, come più volte suggerito e come al contrario hanno fatto il Comune di Limana e tutti i Comuni della Riviera del Brenta. Meglio investire i soldi in infiniti viaggi all’ANCI per parlare del nulla.

Noi i legali e i professionisti li abbiamo contattati da tempo e ce li pagheremo. Spiace vedere che per il progetto Dolo-Camin tutti i politici, dai 5 stelle al Pd, dalla Lega a Forza Italia, sono uniti per l’interramento mentre i nostri si incolpano a vicenda.
Mainardi di fatto ha fatto approvare il progetto da lui proposto, come documentato nelle sue interviste durante il sopralluogo fatto nel 2014. In Italia funziona così: il valutatore diventa progettista e giudice contro ogni logica e contro ogni regola.
Caro Mainardi – conclude la nota dei comitati della Valbelluna –  su Andreane e in tutto il Veneto si passa solo interrando. Il resto sono metodi appartenenti alla prima Repubblica, ormai morta e sepolta. Tutto è in evoluzione, sarebbe ora che si modernizzassero pure i politici, o ex, travestiti da tecnici”.

Share

Comments are closed.