13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Domenica a Belluno la giornata conclusiva della Festa dei popoli

Domenica a Belluno la giornata conclusiva della Festa dei popoli

Gli appuntamenti di domenica 21 maggio per “Il Gusto dell’Altro”. Giornata conclusiva con appuntamenti musicali e la 13^ edizione della Festa dei popoli
Giunge alle battute finali l’edizione numero 5 de “Il Gusto dell’Altro”: domenica 21 maggio si comincia con la musica della Piccola Orchestra Miari, diretta da Matteo Andri, che proporrà “Il carnevale degli animali”, alle 11, nel chiostro del Museo di palazzo Fulcis (in caso di pioggia il concerto si terrà sotto la struttura coperta di Piazza dei Martiri).
Il concerto offrirà al pubblico l’esecuzione di una delle opere più famose del compositore francese Camille Saint-Saëns, composta da quattrodici brevi brani, ciascuno dedicato a un animale, dai toni scherzosi e umoristici.
La Scuola Comunale di Musica “Antonio Miari” opera in convenzione con il Conservatorio di Musica di Vicenza “Arrigo Pedrollo” per la diffusione della cultura musicale nel territorio bellunese e la preparazione ai corsi accademici dell’Alta Formazione Artistica e Musicale.

Nel pomeriggio, alle 14.30, al Teatro comunale, ci sarà la Festa dei Popoli, che giunge alla sua 13^ edizione, con organizzazione a cura di Popolinsieme, associazione di immigrati di quattro continenti con scopo di promozione sociale e conoscenza reciproca.
Rappresentanti di varie etnie, attraverso canti, racconti, danze e musica, presentano aspetti caratteristici delle proprie culture.

Gran finale domenica sera, sempre al Teatro comunale, alle 20.45, con “E tornerem a baita. Concert de dessin”, di Erica Boschiero, Paolo Cossi, Sergio Marchesini.
La serata è proposta dalla ONLUS “Giuliano De Marchi per il Nepal”, associazione attiva da diversi anni, dapprima con la creazione di un ambulatorio all’interno di una struttura scolastica poi, dopo il terremoto del 2015, con aiuti sanitari e interventi di ricostruzione, mirati in particolare all’edilizia scolastica.
Erica Boschiero (cantautrice), Paolo Cossi (fumettista) e Sergio Marchesini (fisarmonicista) raccolgono antiche leggende della tradizione orale dell’arco alpino, storie della grande guerra, piccole e grandi vicende umane ambientate tra valli e cime montuose.

Il programma completo de “Il Gusto dell’Altro”, comprendente anche gli eventi collegati alla mostra su Stefano Cattarossi, che proseguono oltre il 21 maggio, è scaricabile dalla home page del sito istituzionale del Comune di Belluno www.comune.belluno.it.

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share