Wednesday, 20 November 2019 - 04:03
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

No ai pesticidi. Manifestazione a Ponte Sarajevo degli apicoltori a favore della Campagna Liberi dai Veleni

Mag 13th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

“Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”. Lo sosteneva Albert Einstein, consapevole dell’importanza dell’impollinazione, assicurata dalle api, dalla quale dipende il 79% della produzione agricola italiana. E se è vero come è vero che i pesticidi uccidono le api, non si può che condividere la manifestazione di protesta che si è tenuta sabato pomeriggio alla rotatoria del Ponte Sarajevo di Belluno contro l’uso della chimica nelle coltivazioni del Bellunese.
L’iniziativa è stata promossa dagli apicoltori della Campagna Liberi dai Veleni.
Un pesticida neonicotinoide comunemente usato in agricoltura, il thiamethoxam, altera l’abilità di volo delle api. Come hanno dimostrato gli studi fatti da un gruppo di ricercatori dell’Università di Bologna e dell’Università della California. Una ricerca condotta negli Stati Uniti, inoltre, rivela che sono stati ritrovati fino a 35 tipi di pesticidi diversi nel polline portato nell’arnia da bottinatrici. Quindi, le api sono spesso esposte a un cocktail di pesticidi diversi.
Degli effetti dei pesticidi sulla salute umana soprattutto nei bambini, se ne parlerà anche all’appuntamento di giovedì 18 maggio a Trichiana (BL) nella sala Parrocchiale San Felice alle ore 20:30 con ospite il pediatra Toffol, organizzato dalla Campagna LdV.
L’invito delle associazioni ambientaliste rivolto ai cittadini, è di documentare l’uso di pesticidi nei territori. E di partecipare alla Marcia Stop Pesticidi che si terrà il 28 maggio alle ore 10:30 con partenza da Cison di Valmarino (TV) e arrivo a Follina (TV).

Share

Comments are closed.