Wednesday, 20 November 2019 - 04:04
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Vivere e migrare, opinioni a confronto. ” Giovedì 11 maggio a Puos d’Alpago

Mag 7th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Cronaca/Politica, Prima Pagina

Giovedì 11 maggio 2017 presso la Casa della Gioventù di Puos d’Alpago alle ore 20.30 i Circoli del
Partito Democratico dell’Alpago e di Ponte Nelle Alpi-Soverzene organizzano un’iniziativa aperta al
pubblico dal titolo “Vivere e migrare – opinioni a confronto. La gestione dei flussi migratori locali”.
Una serata di rilievo sia per la tematica affrontata, sia per i relatori e il coinvolgimento di persone
appartenenti a diverse aree politiche, disponibili al confronto e alla discussione.

Saranno presenti:
Sara Moretto – deputata del PD
Federico D’Incà – deputato del M5S
e Roberto Marcato, assessore regionale della Lega Nord.
Moderatore: Erminio Mazzucco, avvocato dell’Alpago.

Il dibattito porterà sicuramente un contributo utile a tutti i presenti e costituirà un’occasione per
trovarci e considerare insieme i passi da intraprendere per gestire il cosiddetto “fenomeno
migratorio”, che interpella le nostre coscienze e continua ad aprire interrogativi inediti nelle nostre
comunità.
Ormai, lo sappiamo, da un po’ di tempo, anche l’Alpago ospita gruppi di Richiedenti Asilo, in
particolare nelle zone di Bastia, Farra , Tambre e Puos.
Nelle piazze e nei bar, si sente spesso parlare della loro presenza, ma purtroppo i commenti sono
contraddistinti da negatività, paura, malcontento e, talvolta, anche dall’odio.
La maggior parte della gente non conosce realmente i fatti; non conosce in profondità le cause della
fuga, soprattutto di giovani, dai Paesi del Nord-Africa e del Medio Oriente. Le legittime domande sul
periodo di permanenza, sullo stile di accoglienza, sugli obiettivi che perseguono tante persone cha
arrivano stremate sulle nostre coste italiane …. spesso rimangono senza risposte soddisfacenti.
Ad oggi prevale una grande confusione sul tema e di conseguenza paure e diffidenza nei loro
confronti. Pare sia più conveniente cadere nei luoghi comuni e trarre frettolosamente delle
conclusioni negative. Ma queste, lo sappiamo, non possono fornire una soluzione adeguata in una
realtà così complessa.
L’invito a partecipare all’iniziativa dell’11 maggio e a divulgare la notizia, intercetta il desiderio di
aiutare la comunità locale a capire di più, ad aprire domande che aiutino a superare i pregiudizi per
far crescere il Bene Comune.
Durante la serata i presenti potranno rivolgere domande ai Deputati e all’Assessore regionale,
raccontare esperienze e far chiarezza sulle proprie perplessità.

Share

Comments are closed.