Monday, 11 December 2017 - 15:19

Vitalizi ex consiglieri regionali e referendum. Richetti: “In Emilia Romagna abbiamo già abolito i vitalizi”. De Menech: “Non serve fare un referendum, basta applicare l’autonomia differenziata”. Bisato: “solo un’operazione di distrazione”

Apr 21st, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“I vitalizi in Emila Romagna agli ex consiglieri regionali li abbiamo già aboliti, posso inviare il testo di legge già pronto per Zaia”.  Lo afferma l’onorevole Matteo Richetti, portavoce nazionale della mozione Renzi-Martina, a margine dell’incontro tenuto oggi pomeriggio al Caffè Manin di Belluno, a sostegno della candidatura di Alessandro Bisatto alla segreteria regionale del Pd e di Paolo Bello candidato sindaco di Belluno.

“Per i miei due mandati di consigliere regionale in Emilia Romagna io non percepirò nessun vitalizio – precisa Richetti – la mia pensione futura sarà calcolata come per tutti i cittadini in base ai contributi versati, quale dipendente provinciale”.

Sulla questione referendum veneto interviene l’onorevole Roger De Menech dicendo che “Non serve fare un referendum, bastava applicare la normativa già in vigore, l’art.116 3° comma contenente l’autonomia differenziata della regione. Così come per Belluno, attendiamo da anni l’applicazione dell’art.25 dello Statuto regionale. Basta soltanto la volontà politica di fare”.

Secondo Alessandro Bisato, candidato alla segreteria del Pd del Veneto per la quale sono aperti i seggi il 30 aprile, il referendum del Veneto tanto caro a Zaia è solo un’operazione di “distrazione da altri problemi, quali la Pedemontana e la questione delle banche venete, per risanare le quali serve un aumento di capitale con soldi pubblici di 11 miliardi”. Ma c’è di più. La Pedemontana veneta nata con un progetto di projet financing ora si è trasformata in un “contratto di somministrazione” dove i privati hanno la certezza di essere retribuiti e i rischi d’impresa se li assume la Regione mettendo le mani nelle tasche dei cittadini del Veneto.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.