Saturday, 16 December 2017 - 22:31

Simulazione di terremoto con evacuazione alla Scuola primaria di Bolzano Bellunese

Apr 11th, 2017 | By | Category: Prima Pagina, Scuola

Un centinaio di allievi, insegnanti e personale scolastico del plesso della scuola primaria di Bolzano Bellunese, sono stati questa mattina sorpresi da un terremoto, avvertito con un forte boato e la caduta di calcinaci e scaffali. Ma fortunatamente si tratta di una simulazione.

L’esercitazione coordinata dal comando Vigili del fuoco di Belluno è iniziata alle ore 9.15 con il rumore vero del terremoto fatto sentire dentro la scuola con una registrazione attraverso gli altoparlati, che ha dato inizio alla prova di evacuazione. Il terremoto di magnitudo 4° della scala richter ha provocato la caduta di parti di muro, oggetti e mobili delle aule, oltre la mancanza di tre bambini all’appello di controllo. Ai punti di raccolta è stata fatta la verifica delle presenze con l’individuazione dei dispersi, che sono stati comunicati alle squadre dei Vigili del fuoco giunte sul posto. I soccorritori hanno proceduto anche con l’aiuto dei cinofili dei pompieri, alla ricerca dei dispersi, i quali una volta individuati, sono stati assistiti e successivamente evacuati con l’autoscala. Durante la fase di ricerca un altro boato, di una seconda scossa, ha sorpreso i soccorritori, i quali hanno dovuto allontanarsi dal plesso per mettersi in zona protetta, in attesa della fine, per poi riprendere le ricerche dei dispersi.

La simulazione svolta in collaborazione con l’amministrazione comunale di Belluno, il soccorso sanitario con i volontari di Valbelluna Emergenza, i volontari di protezione civile, ha voluto testare il piano di evacuazione della scuola, secondo le modalità previste dal piano di emergenza. I volontari della protezione civile hanno effettuato l’assistenza alla popolazione, in questo caso scolastica, portando gli allievi presso le vicine aree di attesa, dove è stata predisposta anche una tenda per il ricovero. Buona l’integrazione dei diversi attori della macchina soccorsi presenti con oltre 50 unità.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.