Saturday, 16 December 2017 - 22:38

Moria di cervi in Cansiglio. Zanoni: “Insoddisfacente la risposta di Avisp. Chi ha commesso episodi crudeli venga escluso dalle concessioni”

Apr 4th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

Cervo intrappolato nella neve – febbraio 2014

Venezia 4 apr. 2017 – “È incredibile che una questione del genere possa essere liquidata con una risposta di tre righe. Mi auguro che almeno alle poche parole seguano i fatti”.

A dirlo è Andrea Zanoni, consigliere regionale del Pd, commentando la replica dell’Avisp (Agenzia veneta per l’innovazione nel settore primario) in riferimento alla revoca della concessione in Cansiglio “nei confronti di chi si è responsabile della morìa di cervi nell’inverno dello scorso anno, oggetto di un’interrogazione presentata ad aprile 2016, ma approdata in aula solo due settimane fa. Non basta dire che l’Agenzia ‘terrà conto delle annotazioni nel prossimo bando di aggiudicazione del bene’ senza spendere una parola in più sui fatti molto gravi e, a mio parere, dai risvolti penali: chi non apre un varco per liberare decine di cervi intrappolati nella neve condannandoli a morte, deve pagare.

La risposta della Regione, tramite il vicepresidente Forcolin, era stata del tutto insoddisfacente perché la Giunta si ‘sfilava’, lasciando tutto nelle mani di Avisp. Continuo a insistere affinché la Regione dia un segnale veramente forte e vada fino in fondo – prosegue Zanoni – Non deve essere rinnovata la concessione dell’area demaniale a chi si è reso responsabile di un episodio così crudele. Visto che l’Agenzia, tramite il direttore ingegner Negro, dice che ne terrà conto, aspetto con impazienza il prossimo bando per vedere se chi si è macchiato di un episodio così crudele verrà giustamente escluso”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.