Thursday, 21 November 2019 - 08:01
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Sette candidati per Palazzo Rosso. Nessuno supererà il 50%, inevitabile il ballottaggio. Ecco le 4 liste favorite

Mar 27th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Palazzo Rosso, sede del Comune di Belluno

Ad oggi, le manovre di fusione delle liste sia del centrodestra che del centrosinistra per le amministrative del Comune di Belluno che si terranno a fine maggio sembrano naufragate. Così avremo il sindaco uscente Jacopo Massaro che si ripresenta sostenuto dalle sue civiche, il Partito democratico che correrà da solo con un candidato ancora da stabilire, visto che il nome della segretaria provinciale Erika Dal Farra, messo lì in prima battuta solo per chiudere l’accordo su Massaro, a questo punto potrebbe essere ritirato. C’è poi un’altra lista della sinistra, quella del Partito comunista dei lavoratori con candidato sindaco Elder Rambaldi.
La sinistra quindi si presenta divisa con tre candidati.
Nel centrodestra la situazione è simile. Abbiamo Paolo Gamba, candidato sindaco sostenuto da liste civiche che raccolgono i cocci di Pdl e Forza Italia. Anche lui pare correrà da solo, visto che l’accordo con la Lega Nord con candidato sindaco Franco Gidoni (attuale consigliere regionale ed ex vicesindaco) al momento è fermo. E anche l’altro ipotetico accordo con la lista civica del candidato sindaco Franco Roccon, che gravita anch’esso nel bacino di voti del centrodestra sembra esclusa.
Anche la destra quindi schiera tre candidature. E siamo a sei.
Il Movimento 5 Stelle, con candidato sindaco Stefano Messinese, a questo punto vede salire le sue chance a causa della frammentazione di candidature, oltre all’effetto trascinamento del successo dei pentastellati, ritenuto oramai il primo partito a livello nazionale.

Volendo quindi abbozzare una previsione, è verosimile ritenere che nessuna lista riuscirà a superare il 50% dei voti per eleggere il sindaco in prima votazione. Si andrà quindi inevitabilmente al ballottaggio tra le due liste che otterranno più voti. E che al momento ci sentiamo potenzialmente di identificare tra queste quattro: Massaro, Gamba, Pd e Messinese.

(rdn)

Share

Comments are closed.