Friday, 15 November 2019 - 04:55
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Vertenza sindacale Codivilla Putti. Precisazione della Prefettura: Regione e Ulss 1 non invitate alla riunione perché non direttamente interessate

Mar 21st, 2017 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina, Sanità

In relazione  al tentativo obbligatorio di conciliazione tenutosi ieri in Prefettura di Belluno, nell’ambito della vertenza sindacale relativa al futuro dell’ospedale Codivilla Putti di Cortina d’Ampezzo, la Prefettura precisa in una nota “che la Regione e la Ulss n. 1 Dolomiti non sono stati invitati a partecipare all’incontro, in quanto non direttamente interessati.
Infatti – prosegue la nota – la legge 146 del 1990 sull’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali prevede che la procedura di conciliazione, obbligatoria prima della proclamazione dello sciopero, debba svolgersi con la partecipazione del datore di lavoro e dell’organizzazione sindacale che ne abbia fatto richiesta”.

All’incontro richiesto dalla Cgil Funzione Pubblica, infatti, oltre alle rappresentanze sindacali, era presente il direttore sanitario del Codivilla Putti  di Cortina, Carlo Brusegan, in rappresentanza della società che gestisce l’ospedale.

Share

Comments are closed.