13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Cronaca/Politica Mobilitazione delle province. Alessandra Buzzo e Ivan Minella (Bard): "Dove siete stati...

Mobilitazione delle province. Alessandra Buzzo e Ivan Minella (Bard): “Dove siete stati finora”?

Ivan Minella, consigliere provinciale

Alessandra Buzzo

“Accogliamo finalmente con piacere le iniziative di mobilitazione delle province, alle quali parteciperemo con orgoglio, ma ci chiediamo: dove siete stati finora?”: così il movimento Belluno Autonoma Regione Dolomiti commenta la settimana di iniziative che a livello nazionale e locale mirano a portare sotto i riflettori i problemi degli enti provinciali.
“Veneto Strade, la sicurezza delle scuole, ma anche la protezione civile, la cultura, il turismo, l’economia: sono infinite le problematiche che si sono abbattute sulla Provincia di Belluno. Noi abbiamo denunciato i rischi della riforma Delrio e dei tagli agli enti locali ben prima che il bubbone scoppiasse, ma il nostro allarme è caduto nel vuoto, tra il silenzio e le critiche di chi ci prendeva per oppositori e pessimisti. La Provincia di Belluno è e sarà sempre quella più in difficoltà, tra quelle a statuto ordinario: speriamo che questo scossone a livello nazionale serva a portare un giusto riconoscimento di dignità a questo territorio”, spiegano Alessandra Buzzo e Ivan Minella, rispettivamente presidente Bard e consigliere provinciale del gruppo Consiglieri e sindaci per l’autonomia.
“Ora tutti, dal partito di governo a quelli di opposizione, vogliono il ritorno dell’elettività diretta per l’ente provinciale; ora finalmente tutti si chiedono come far fronte alle competenze senza risorse e senza personale. – concludono Buzzo e Minella – Nessuno è profeta in patria, lo sappiamo; siamo felici che finalmente ci sia un’unità di intenti a Belluno, in Veneto e in tutta Italia, per ridare alle province il giusto ruolo e riconoscimento democratico ed economico, anche se resta l’amarezza di aver visto le proprie denunce cadere nel vuoto solo per posizioni politiche aprioristiche, perdendo così tempo ed opportunità”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share