13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 9, 2020
Home Cronaca/Politica Industria 4.0 nel Bellunese. Piccoli: "Dobbiamo gestire l'impatto sociale con la formazione...

Industria 4.0 nel Bellunese. Piccoli: “Dobbiamo gestire l’impatto sociale con la formazione e l’informazione”

“La rivoluzione 4.0 è la vera sfida del mondo produttivo bellunese, per questo dobbiamo farci trovare pronti anche a gestire l’impatto sociale del cambiamento”.

Giovanni Piccoli, senatore

Ne è convinto il senatore Giovanni Piccoli che venerdì sera all’Astor di Belluno ha incontrato cittadini e imprenditori per parlare della Strategia 4.0 e delle ricadute che potrebbero esserci – anche nel medio periodo – in un territorio come quello bellunese.

“Siamo solo all’inizio della Quarta rivoluzione industriale, quello che sappiamo è che sarà più veloce delle altre. Siamo arrivati a un punto di non ritorno dell’evoluzione tecnologica – digitalizzazione, internet delle cose, robotizzazione – e dobbiamo rivedere le regole del gioco”, ha affermato Piccoli.

Con il senatore anche Marco De’ Francesco, giornalista di “Industria Italiana”, che ha ribadito la necessità di fare chiarezza sugli strumenti a disposizione delle imprese e di semplificare al massimo la Strategia in modo che tutti possano comprenderla a fondo per coglierne sfide e opportunità.

Sulla “sfida formativa” si è invece soffermato Michele Talo, direttore del Centro Consorzi: “Ci sarà l’esigenza di formare nuove professionalità”, ha detto Talo. Concetto ribadito anche dall’avvocato Raffaele Addamiano, moderatore della serata.

Nel Bellunese la questione è ancora più delicata: “Siamo la provincia con il maggior tasso di occupati nel settore manifatturiero, proprio quello che sarà investito dal cambiamento. Nel Bellunese 4 lavoratori su 10 lavorano in fabbrica, quasi il doppio della media europea”, ha sottolineato Piccoli, per cui le azioni da portare avanti sono essenzialmente due: primo, formare le nuove generazioni e accompagnare la riqualificazione professionale, secondo, allargare i benefici di Industria 4.0 anche alla sfera sociale: “Penso agli anziani in un territorio polverizzato come il nostro. Il cambiamento tecnologico dovrà anche avere un’anima e in questo la politica, a partire da quella locale, dovrà avere un ruolo da protagonista”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Aperta la nuova Patologia neonatale a Feltre

Oggi è stata aperta la nuova Patologia neonatale dell’ospedale di Feltre dopo i lavori di ristrutturazioni e adeguamento normativo, con un investimento di circa...

Bim Gsp. Attilio Sommavilla subentra a Giuseppe Vignato alla presidenza della società

Attilio Sommavilla, dottore commercialista e revisore contabile, è il nuovo presidente di Bim Gestione Servizi Pubblici, la società interamente pubblica, partecipata al 100% dai...

Visita lampo a Belluno del capo della Polizia Gabrielli

Nella mattinata di oggi, il capo della Polizia - Direttore generale della Pubblica Sicurezza prefetto Franco Gabrielli, ha incontrato in forma privata le donne...

Il Fondo Letta Comuni confinanti, è stato approvato. De Menech: «In media 1 milione a Comune. Ora i bandi»

Roma, 9 luglio 2020  - È stato approvato oggi in via definitiva dalla Commissione Bilancio della Camera lo schema di decreto del presidente del...
Share