Friday, 22 November 2019 - 17:32
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Congresso pensionati: Dal Ben confermato segretario generale

Mar 11th, 2017 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

Rino Dal Ben è stato confermato alla guida dei Pensionati Cisl di Belluno Treviso, che conta più di 41 mila tesserati. Il segretario uscente è infatti risultato il più votato al secondo Congresso territoriale della Cisl Fnp Belluno Treviso che si è svolto giovedì 9 e venerdì 10 marzo a Cison di Valmarino. Confermati in segreteria anche Gabriella Cont e Sneder Scotton.

Dal Ben, 69 anni, feltrino, ex dipendente Enel, un passato da attivo nella Federazione Lavoratori Aziende Elettriche Italiane, era segretario generale della Fnp territoriale dal gennaio 2015. Durante il Congresso, dal titolo “Un nuovo Rinascimento del sindacato. Welfare e lavoro per uno sviluppo sostenibile”, sono stati affrontati molti temi, dal welfare, alla sanità alla contrattazione sociale, fino al ruolo del sindacato dei pensionati nel medio e lungo termine e la sua funzione determinante negli accordi con i Comuni, nelle politiche e nelle scelte sociali istituzionali e delle multiutilities. “Sono molte le sfide che ci attendono per i prossimi 4 anni – ha affermato Dal Ben -. Certamente rafforzeremo l’impegno sulla contrattazione sociale: per la nostra categoria il sociale territoriale costituisce l’essenza stessa del fare sindacato. L’acquisizione di uno status economico adeguato, o quanto meno lo sforzo per venire incontro alle fasce più deboli degli anziani e delle famiglie in difficoltà, modificando l’attuale iniquo sistema fiscale, rimane l’obiettivo principale da conseguire con la concertazione ai vari livelli, soprattutto cominciando da quello territoriale”. 114 sono stati gli incontri avuti con le Amministrazioni locali nell’ambito della contrattazione sociale. Molti gli argomenti trattati e gli obiettivi raggiunti: aumento della fascia di esenzione dell’addizionale comunale oltre la no tax area che attualmente è di 8.125 euro (in certi Comuni è stata ottenuta l’elevazione fino a 15 mila euro), l’applicazione dell’ISEE per i fruitori dei servizi sociali erogati dai Comuni, l’attivazione dei patti antievasione, le politiche tariffarie applicate dalle partecipate e dalle aziende erogatrici di elettricità e gas.

“Il campo d’azione dei Pensionati Cisl – ha detto Dal Ben – si sviluppa anche sul versante socio-sanitario, che percorre trasversalmente il territorio, interessando l’interlocuzione sindacale con le direzioni delle due nuove ULSS, quella n.1 del bellunese e quella n.2 del trevigiano. Il cambiamento voluto dal Piano socio-sanitario regionale prevede una razionalizzazione dell’intero sistema che comporta una concreta riduzione dei posti letto ospedalieri, come pure delle giornate di degenza (quindi risparmi) senza però attuare contemporaneamente un rafforzamento di alcuni servizi territoriali contenuti nel medesimo Piano, quali gli ospedali di comunità, medicina di gruppo integrata, centrali operative territoriali, per consentire agli ospedali di dedicarsi completamente al proprio ruolo deputato alla cura delle acuzie”.

Share

Comments are closed.