13.9 C
Belluno
lunedì, Giugno 1, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Veterani dello Sport cercano nuovi iscritti: l'assemblea l'11 marzo allo stadio di...

Veterani dello Sport cercano nuovi iscritti: l’assemblea l’11 marzo allo stadio di Codissago

La sezione bellunese dell’Unione nazionale Veterani dello sport cerca iscritti. Giunto, infatti, al 47esimo anno dalla sua costituzione, il sodalizio invita atleti di ogni età a condividere un percorso che fra tre anni festeggerà il 50esimo.

«Il 25 febbraio scorso si è svolta l’assemblea provinciale elettiva dei Veterani dello Sport. Una vera delusione – afferma uno degli iscritti, , vista l’importanza di eleggere il nuovo direttivo della sezione, non avendo raggiunto il numero legale saremo costretti a chiudere la sezione se non la rimpinguiamo. Ecco perché abbiamo deciso di scrivere una lettera al giornale per stimolare le persone che negli anni hanno praticato sport di iscriversi affinché i Veterani dello Sport possano crescere per non disperdere un patrimonio costruito con sacrifici, competizioni e anche vittorie». Molti i rappresentati dei Veterani, giusto per citarne qualcuno, ci sono atleti olimpionici e paraolimpionici come Kristian Ghedina, Deborah Gelisio, Oscar De Pellegrin, Renzo Colte, Silvio Fauner, Pietro Piller Cottrer, Germano Bernardi. Insieme al GS. castionese l’Unione ha organizzato i campionati di sci in Val Gares. La prossima assemblea si terrà alle 10.30 dell’11 marzo a Codissago allo stadio.

Veterani dello Sport.
Una Associazione riconosciuta ufficialmente dal CONI in qualità di “Associazione Benemerita”
E’ stata costituita nell’aprile del 1954, con sede legale a Roma e sede operativa a Milano, è apolitica e senza fini di lucro. Lo scopo principale è tenere vivo lo spirito e la passione per lo Sport. Ma non solo. Sviluppare i vincoli di fratellanza tra tutti gli sportivi; riunire tutti i Veterani dello Sport affinché siano sprone e guida per i giovani, promuovendo iniziative agonistiche, tecniche, educative, formative, culturali e ricreative, effettuate anche mediante iniziative promozionali a carattere organizzativo, di stampa ed affini, per te migliori fortune dello sport italiano; collaborare con il Coni, con le singole Federazioni, con le Discipline Sportive Associate, con gli Enti Locali, con gli Enti Sportivi e Turistici, con le scuole pubbliche e private, offrendo patrocinio ed organizzazione, con particolare riguardo allo sport giovanile attraverso attività di natura scientifica finalizzate all ‘apprendimento ed alla conoscenza del fenomeno sportivo sul piano teorico e pratico e mettere in atto iniziative di sostegno alla categorie svantaggiate e di lotta al doping ed alla violenza nello sport. Ultimo, ma non meno importante, prestare solidarietà in favore dei colleghi veterani ed aiuti ai soci che si trovino in difficoltà.

Share
- Advertisment -

Popolari

Massaro e Perenzin sollecitano Zaia: «Asili nido ancora fermi. Vogliamo riaprirli, la Regione si decida»

  Appello dei sindaci bellunesi alla Regione Veneto affinché provveda alla riapertura degli asili nido: l'ordinanza regionale n. 50 dello scorso 23 maggio - che...

Escursionista si perde nella nebbia

Ponte nelle Alpi (BL), 31 - 05 - 20    Alle 11.15 circa la Centrale del 118 è stata contattata per avere informazioni da...

On line il sito dell’Associazione proprietari Nevegal. Progetti per rendere vivibile il Colle tutto l’anno

Il Covid-19 non ha fermato l’Associazione proprietari Nevegal che in questi mesi ha realizzato un sito internet www.associazioneproprietarinevegal.it e condiviso idee e progetti con...

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...
Share