Tuesday, 21 November 2017 - 04:36

Booktherapy. Lunedì a Cortina Aldo Cazzullo incontra i pazienti del Codivilla Putti

Feb 23rd, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Sanità

Cortina d’Ampezzo. In un momento delicato della vita dello storico Ospedale Codivilla – Putti di Cortina d’Ampezzo, più che mai Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria cortinese, è vicina alla struttura ospedaliera, ai servizi che eroga e soprattutto ai suoi pazienti. Sarà infatti Aldo Cazzullo a inaugurare una speciale, nuovissima iniziativa a servizio di chi sta meno bene, di chi deve guarire, di chi è solo.

Ospedale Codivilla Putti – Cortina

Si chiama #BOOKTHERAPY l’impegno sociale e comunitario di Una Montagna di Libri. Che porterà gli Autori dentro le sale dell’ospedale Putti, a presentare i propri libri ai malati di patologie osteomielitiche che vengono da tutta Italia a curarsi a Cortina. “Ci sono oltre quaranta pazienti di media e lunga degenza nell’Ospedale, punto di riferimento italiano per la cura delle rare e complesse infezioni dell’osso”, confermano organizzatori e dirigenza dell’Ospedale, coinvolta fin dall’inizio e con entusiasmo nell’iniziativa. “E con loro ci sono familiari, amici, piccole attività di Cortina che offrono alloggio, medici, infermieri, personale sanitario”. Insomma, tutto un mondo che gravita intorno a una struttura ospedaliera che costituisce un presidio per il territorio.

Per questa ragione, sarà proprio l’autore, con il suo libro, a fare periodicamente visita ai pazienti, in un evento di eccezione. Intorno a un ideale focolare. Appuntamento lunedì 27 febbraio 2017, alle ore 16, all’Ospedale Putti di Cortina. Quando Aldo Cazzullo leggerà le pagine di Le donne erediteranno la terra (Mondadori), il suo ultimo libro. E si prosegue poi, il 10 marzo, con Francesco Vidotto nelle sale della Casa di Riposo Angelo Majoni, a contatto con i meno giovani. “Perché tutti i lettori sono uguali. E ascoltare dalla viva voce di un autore le pagine più belle ed emozionanti del suo ultimo libro può servire a stare meglio”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.