Tuesday, 21 February 2017 - 23:14

Veneto strade, 5 milioni? Vivaio Dolomiti: “Una presa in giro. La politica ha fallito. Vadano tutti a casa”

Feb 17th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Lettere Opinioni, Prima Pagina

“Bellunese ancora preso in giro”. Sulla questione Veneto strade interviene con una nota l’Associazione Vivaio Dolomiti che boccia senza appello la politica e i politici bellunesi.

“Servono quindici milioni di euro per mantenere la gestione delle strade e salvare i posti di lavoro di quasi un centinaio di dipendenti e Bressa ne elemosina cinque. Praticamente inutili. E la cosa peggiore è che qualcuno questi cinque milioni li ha pure accettati, dimostrando cosi una resa incondizionata. Siamo di fronte al fallimento non solo di Veneto Strade, ma di un’intera comunità.
Come si è visto per altre tematiche – prosegue la nota – , nel Bellunese non esiste nessun peso politico, nessuna capacità di imporsi, siamo dominati da tutti, amministrati da mediocri che di fronte alla cassa integrazione di decine di persone e all’interruzione di un servizio fondamentale preferiscono non irritare amichevoli inciuci romani.
Basta curare un cancro con l’aspirina, i soldi recuperati sull’asse Larese, De Menech, Bressa possono portare solo ad una ribellione da parte di tutto il Bellunese, stanco di lavorare a testa bassa per ritrovarsi poi con un pugno di mosche in mano. Come sempre.
Invece che gli operai di Veneto strade bisognerebbe mandare a casa tutti i nostri politici, tanto non servono a niente. Come pensiamo di fare turismo o di risollevare l’economia della provincia se non riusciamo nemmeno a garantire la pulizia e la manutenzione delle vie di comunicazione? Giusto con il trenino delle Dolomiti. Quello metaforico però”.

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.