Monday, 20 November 2017 - 07:49

Veneto Strade. Incontro presidente della Provincia con il ministero Affari regionali. La preoccupazione delle Organizzazioni sindacali

Feb 15th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Lavoro Economia Turismo, Prima Pagina

Mauro De Carli

“Prendiamo  atto con estrema preoccupazione dell’esito dell’incontro di martedì 14 febbraio al ministero degli Affari regionali. Rassicurazioni e risorse limitate non sono le risposte che chiedevamo e confermano gli scenari preoccupanti per la nostra Provincia, per i lavoratori di Veneto Strade e non solo quelli”.

Lo dichiarano in una nota Mauro De Carli segretario generale Cgil di Belluno, Alessandra Fontana segretaria generale Filt Cgil di Belluno, e Luigi Bortoluzzi e Nicola Zambelli Sopalù Rsu Filt Cgil Veneto Strade direz. Operativa di Belluno.

“In primis – prosegue la nota – si dimostra che arrivare con l’acqua alla gola al confronto con il governo non è stata la soluzione corretta: occorreva sostenere nel corso degli anni le battaglie per le garanzie di gestione e di vivibilità del territorio montano: viabilità, assetto idrogeologico, sanità, scuole.
La Cgil da anni pone l’importanza di garantire il finanziamento strutturale della rete viaria, dell’intera rete viaria bellunese, come tassello imprescindibile per il mantenimento di un livello ottimale di economia, socialità e sviluppo. Questa coscienza e perseveranza devono diventare patrimonio condiviso della comunità bellunese: abbiamo apprezzato l’odg votato all’unanimità dai Sindaci nel corso dell’assemblea della scorsa settimana. Ci rivolgiamo a tutti loro, alle categorie economiche che in questi giorni hanno espresso le proprie preoccupazioni per proseguire assieme in questa iniziative. Tre rimangono le richieste sul tavolo: 1. Trasferimento 15 milioni di € per la gestione della viabilità ordinaria 2. Strutturalità del trasferimento 3. Unicità della rete viaria provinciale e della sua gestione.
Ancora una volta il governo pensa di poter prendere tempo, noi no: noi e i lavoratori che rappresentiamo abbiamo una scadenza davanti, il 1 marzo. Dal primo di marzo l’azienda Veneto Strade sospenderà il servizio di manutenzione sulle strade ex anas e cd Provinciali storiche e contestualmente collocherà in cassa integrazione straordinaria 90 dipendenti.

Non c’è più tempo da perdere: la Cgil chiede che il territorio unito e compatto faccia sentire la propria voce e unito e compatto concordi la linea e le azioni, anche eclatanti, per la difesa della Provincia”

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.