Friday, 24 November 2017 - 13:07

Gioco d’azzardo. Endrizzi (M5S): “Baretta non tenti il blitz, ci aspettiamo che Zaia alzi la testa”

Feb 9th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Giovanni Endrizzi, senatore

Non più tardi di ieri il sottosegretario Baretta aveva accettato di rendere pubblica la proposta del governo sull’azzardo, perché fosse sottoposta alle valutazioni della società civile. Si prefigurava dunque un doveroso slittamento di quindici giorni della Conferenza Stato Regioni. A dirlo è Giovanni Endrizzi, senatore del Movimento 5 Stelle.

“Vogliamo pensare che domani sarà lo stesso Baretta ad escludere qualsivoglia forma di blitz e che la discussione si fermerà ai rimanenti punti dell’ordine del giorno – auspica Endrizzi – se così non fosse, Baretta perderebbe ogni credibilità, umiliando chi tutela i cittadini dall’azzardopatia; dovranno essere le Regioni dunque a chiedere il rinvio o quantomeno a far mancare l’unanimità”.

“Con l’unanimità infatti il governo procederebbe con decreto legislativo senza più alcun limite di azione. In assenza di accordo unanime potrebbe procedere con decreto Legge, che richiede una conversione da parte del Parlamento. E nel passaggio parlamentare si avrà modo di far conoscer all’opinione pubblica cosa sta accadendo – rivela il senatore padovano – è incomprensibile per l’opinione pubblica che le Regioni svendano le proprie prerogative, che 20 milioni di Italiani hanno deciso di difendere bocciando la riforma costituzionale. Il Governo promette in cambio una riduzione delle slot, ma le leggi regionali hanno già questo effetto e lo aumenteranno quando al rinnovo delle concessioni non si potranno più tenere sale Slot e VLT vicino a chiese e scuole e altri luoghi sensibili”.

“Come il Gatto e la Volpe chiedono gli zecchini d’oro da seminare nel campo dei miracoli – conclude l’esponente del Movimento 5 Stelle – non vorranno le Regioni crederci…”.

Il gruppo consiliare regionale del Movimento 5 Stelle richiama il governatore del Veneto, Luca Zaia, alle proprie responsabilità: “Lanciamo un appello al presidente Zaia – dicono i consiglieri regionali M5S – proprio in questo momento in cui andiamo verso l’autonomia, è importante dare un segnale di libertà da Roma per le questioni che ci riguardano strettamente. Il Veneto si opponga a questo regalo del Governo ad “azzardopoli” che potrebbe provocare danni enormi sul nostro territorio”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.