Tuesday, 19 June 2018 - 19:51

Mese del libro 2017 in Alpago: sabato 4 febbraio il via al laboratorio di scrittura con Annalisa Bruni

Gen 28th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Il Mese del libro presenta il laboratorio letterario 2017: “Dalle storie alla Storia, il racconto breve dalla pagina al pubblico” con la scrittrice e insegnanate Annalisa Bruni. Quattro incontri per scrivere un racconto che, partendo dalle esperienze e dai ricordi dei partecipanti, porti all’elaborazione di un racconto breve nel quale si narri un evento storico (anche recente) o di cronaca visto attraverso uno sguardo “personale e privato”. “Ognuno di noi è un archivio, ognuno di noi vive immerso nella Storia. Come dice un famoso programma televisivo: la Storia siamo noi. Proviamo a raccontarla”.
Durante il corso i testi prodotti dagli iscritti saranno letti e commentati in aula per renderne al meglio tutte le potenzialità anche in vista della partecipazione a premi letterari, antologie o rassegne.
In collaborazione con Biblioteca di Farra.

APPUNTAMENTI Sabato 04.02.17 / sabato 11.02.17 / sabato 18.02.17 / sabato 25.02.17
ore 15 -17.30, FARRA (Alpago BL), Sala consiliare del municipio

ISCRIZIONI: presso la Biblioteca di Farra tel. 0437 451040 / fax 0437-430329 / e-mail  biblioteca.farra@alpago.bl.it / ORARI BIBLIOTECA: lunedì, giovedì 15.00-18.00, mercoledì 15.00-17.30, sabato 8.15-11.45

Costo 50 euro
Modalità di pagamento: bonifico bancario IBAN IT14S0622512186100000460072 Cassa Risparmio del Veneto / beneficiario: Comune Alpago /causale: Laboratorio Mese libro 2017 + nome cognome iscritto

ANNALISA BRUNI, veneziana, scrive racconti e commedie radiofoniche. Laureata in Lettere a Ca’ Foscari, pubblicista, è iscritta alla S. I. A. E., sezione D. O. R. Lavora dal 1985 alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, presso la quale riveste il ruolo di coordinatorre del Dipartimento Comunicazione e Valorizzazione. Nel 2002 ha pubblicato il suo primo libro di racconti: Storie di libridine (Edizioni della laguna) finalista al Premio Settembrini. Nel 2005 ha pubblicato la raccolta Altri squilibri (Edizioni Helvetia). Nel 2008 è uscita la sua terza raccolta: Della felicità donnesca e altri racconti (Novacharta). Nel 2015 ha pubblicato la sua prima raccolta di poesie: Andando a capo, prima di finire la riga (Cleup) e, con Stefano Pittarello, il volume Langenwang ovvero Il disastro della puntualità. Nel 2016 ha pubblicato un racconto nell’antologia Io sono il Nordest (Apogeo editore). Sempre nel 2016 è uscita la sua quinta raccolta di racconti Tipe da frequentare, ma per quanto? (Cleup). Ha collaborato con la Radio Svizzera Italiana come sceneggiatrice. Suoi radiodrammi sono stati prodotti e trasmessi da Radio 3 RAI, dalla Radio Nazionale Croata e dalla Radio Nazionale Ceca. Nel 2007 le è stato assegnato il Premio “Inner Wheel per la donna”, sezione narrativa. Dal 1998 conduce laboratori di scrittura a Venezia, Treviso, Belluno, Bolzano, Bressanone, Dolo, Alpago, Mestre, Napoli, San Donà, Trieste.

Il programma completo della settima edizione del Mese del libro:

SABATO 4 FEBBRAIO ore 10.30, PUOS, Ex Istituto Professionale:
ACCORGERSI E DEDICARSI. La nuova rivoluzione tra relazioni e libertà al tempo della tecnologia imperante.
Incontro e canzoni con MARCO ANZOVINO educatore e musicoterapeuta rivolto agli studenti di seconda e terza media dell’Alpago in collaborazione con l’Istituto Scolastico Comprensivo dell’Alpago e la Proloco di Puos rivolto agli studenti di seconda e terza media di tutto l’Alpago. Moderano Stefania Canei e Vanessa De Francesch.
SABATO 4 FEBBRAIO ore 20.30, PIEVE, Sala Placido Fabris
LE RAGAZZE AL TERZO PIANO Incontro concerto di Marco Anzovino con la partecipazione della cantante VERONICA BITTO
Il libro (Ed. Biblioteca dell’Immagine), con allegato un CD con 8 canzoni struggenti, racconta le vite di tre ragazze che trascorrono il primo anno di università in un appartamento a Padova. Sono Anna e Giorgia, che arrivano da Farra d’Alpago, già compagne di classe alle superiori, e c’è Chiara, pordenonese, loro inquilina. Ognuna di loro porta un segreto e un disagio. Un romanzo sul cambiamento positivo delle persone attraverso la verità e la lealtà dei rapporti e la condivisione reale delle passioni e dei sentimenti.
In collaborazione con Auser e Biblioteca di Pieve. Presenta Antonio G. Bortoluzzi
MARCO ANZOVINO, Pordenone 1979, è educatore e musicoterapeuta nella Comunità per il recupero di persone tossicodipendenti Villa Renata (Lido di Venezia). Ha pubblicato il libro CD Turno di notte (Ed. Biblioteca dell’Immagine, 2014) raccontato in oltre 130 presentazioni in tutto il Nord Italia, a Roma e all’estero. Dal 2007 ad oggi ha realizzato numerosi laboratori di scrittura di canzoni nelle scuole del Veneto e del Friuli. Tre album a suo nome, vincitore di numerosi concorsi nazionali con brani di sua composizione (Premio Recanati, Premio Canzone d’Autore, Premio Solo Musica Italiana). Chitarrista e percussionista nella band del fratello Remo Anzovino dove svolge anche il ruolo di co-produttore e co-arrangiatore. Vanta collaborazioni con Gino Paoli, Fabio Concato, Iskra Menarini, Princezito.
DOMENICA 19 FEBBRAIO ore 16 S. Croce del lago (FARRA) Centro Ittiogenico:
La passione della mia vita: “DAL SEGNO AL VERSO” con GIORGIO VAZZA. L’artista racconta la sua vita dentro un viaggio di immagini e parole alla scoperta di un percorso artistico tra pittura e installazione, disegno e verso, dove la leggerezza del segno è la ricerca dell’essenzialità.
GIORGIO VAZZA, Longarone (BL) 1952, è un artista che spazia tra disegno, pittura e installazione. È stato tra i direttori artistici della Rassegna Internazionale d’Arte Contemporanea Portici Inattuali ed è presente nelle più significative manifestazioni artistiche in Italia e all’estero tra cui la XLVI Biennale Internazionale d’Arte di Venezia, Stazione Topolò, Hicetnunc, Sud-Est Express a Hønefoss Oslo, Humus Park meeting internazionale di land art. Nel 2001 su incarico della Direzione dell’Ospedale S. Martino di Belluno progetta e realizza con gli artisti F. Da Rold e G. Ricci l’installazione permanente “DNA Conchiglia Cattedrale”, inaugurata nel 2003 dal Premio Nobel prof. Rita Levi Montalcini. Nel 2015 partecipa con F. Da Rold alla Call Internazionale Land Art in Cascina Expo 2015: il loro progetto “Parola come Seme” viene premiato e poi realizzato presso il Parco di Monza. Nell’ambito del disegno e della pittura sviluppa negli ultimi anni il progetto Pascolo Vagante, sulla tematica della transumanza, la serie Orizzonti, memorie di viaggio alla ricerca di un rapporto reale con la Terra e la serie Il Volo, sul tema della leggerezza. Presenta Stefania Canei
DOMENICA 26 FBBRAIO ore 16, sala polivalente Lamosano (Chies d’Alpago)
Il sogno della mia vita: rendere più facile il lavoro degli altri con PATRICK BARATTIN. Lo studente alpagoto racconta il percorso di studi e passione che l’ha portato a creare e commercializzare il programma gestionale Job’sCool.
PATRICK BARATTIN, 19 anni, studente dell’Istituto Tecnico Industriale G. Segato di Belluno, grazie al progetto ministeriale Alternanza scuola lavoro, intraprende una vera esperienza professionale. L’azienda che Patrick sceglie per il suo tirocinio è la Larin di Belluno dove la sua curiosità, la voglia di scoprire e di crescere, ma anche il suo senso pratico, trovano terreno fertile per maturare. Durante il suo tirocinio si rende conto della complessità burocratica nella gestione del programma Alternanza scuola lavoro e decide di sviluppare un software in grado di semplificare l’intero processo. Patrick frequenta ora il corso di Ingegneria dell’informazione e organizzazione d’impresa all’Università di Trento.
In collaborazione Biblioteca popolare di Chies e Codenzano. Presenta Ezio Franceschini.
VENERDI’ 3 MARZO ore 20.30 Locanda San Lorenzo a Puos:
Cena con l’autore e presentazione del romanzo EFFETTO DOMINO di ROMOLO BUGARO in collaborazione con la Locanda San Lorenzo e Mondadori Bookstore.
Info e prenotazione cena tel. 0437/454048 / costo cena 40 euro
Conversa con l’autore Ezio Franceschini.
EFFETTO DOMINO (Einaudi). Crudeltà e pietas in un romanzo contemporaneo che racconta la crisi economica degli ultimi anni come un’onda grandiosa e terribile che travolge e stravolge le vite di tutti i suoi personaggi. Grandi costruttori, piccoli imprenditori, vite di uomini ossessionati dal lavoro, dal denaro e dal potere, al punto di apprezzare l’abilità di chi, nel corso di un duello all’ultimo lotto, è riuscito a fregarli. Con loro cadono come le tessere di un domino anche artigiani, camionisti, casalinghe e bambini ignari di tutto, perché quando la valanga inizia a rotolare non c’è salvezza per nessuno.
ROMOLO BUGARO, Padova 1962, svolge la professione di avvocato. Ha pubblicato La buona e brava gente della nazione (Baldini&Castoldi, 1998) finalista al Premio Campiello, a cui sono seguiti per Rizzoli, i romanzi Il venditore di libri usati di fantascienza (2000), Dalla parte del fuoco (2003), Il labirinto delle passioni perdute (2006) finalista al premio Campiello. Quindi ha pubblicato Bea vita! Crudo Nordest (2010, Laterza). Il romanzo Effetto domino (Einaudi, 2015) ha vinto il Premio Volponi 2015.
DOMENICA 12 MARZO ore 16.30 ex Latteria di Torch (Pieve):
La passione della mia vita: “L’AEROPLANO MADE IN ALPAGO” progettare, costruire e volare con GIANANGELO DAL BORGO intervistato da Stefano Dall’O (Telebelluno). In collaborazione con Biblioteca Civica di Pieve. Nel corso della serata dedicata al volo presentazione dei Mondiali di parapendio Monte Avena 2017 a cura del Delta Club Dolada che illustrerà le tappe in Alpago. Ore 17.30 “Brindiamo all’Aereo e all’Alpago” nell’ aviorimessa di Gianangelo a Torch. Presenta Ezio Franceschini.
GIANANGELO DAL BORGO Nato a Torch nel 1948 è da sempre appassionato di tecnologia e di volo in campo aeronautico. Autodidatta, dopo varie esperienze con deltaplani costruiti da sé, ha conseguito il brevetto di pilota di primo e secondo grado. All’età di 40 anni ha deciso di costruirsi un vero aereo, utilizzando i disegni di un ingegnere tedesco e predisponendo l’attrezzatura atta allo scopo. Nasce così il suo magico velivolo CORVO BIANCO che parte dall’aviorimessa di casa e vola sopra i cieli dell’Alpago.
SABATO 18 MARZO ore 20.30 Centro Sociale a Tambre:
XXI SECOLO di PAOLO ZARDI. In collaborazione con la Consulta Giovani e la Biblioteca Comunale di Tambre presentazione del romanzo finalista Premio Strega 2015.
XXI SECOLO (Neo. Edizioni) è un’opera al contempo intima e universale, XXI Secolo è una domanda fondamentale sull’identità e sulla capacità dell’animo umano di sondarne le profondità più nascoste. La storia: in un imprecisato futuro del ventunesimo secolo un uomo percorre le strade di un’Europa assediata dalla crisi e dalla povertà. Vende depuratori d’acqua porta a porta fissando appuntamenti da desolati centri commerciali. Ogni giorno svolge il proprio lavoro con dedizione e rigore avendo come unica ragione di vita sua moglie e i due figli. Nel corso della serata un’anteprima del nuovo romanzo LA PASSIONE SECONDO MATTEO (Neo. Edizioni). Modera Antonio G. Bortoluzzi
PAOLO ZARDI, Padova 1970, ingegnere è sposato e ha due figli. Ha pubblicato le raccolte di racconti Antropometria (Neo Edizioni, 2010) e Il giorno che diventammo umani (Neo Edizioni, 2013). Suoi il romanzo La felicità esiste (Alet, 2012) e il romanzo breve Il Signor Bovary (Intermezzi, 2014). Ha partecipato a diverse raccolte di racconti (Caratteri Mobili, Piano B, Ratio et Revelatio, Hacca, Psiconline, Galaad, Neo Edizioni) e suoi racconti sono stati pubblicati sulla rivista Nuovi Argomenti. È il primo autore italiano ad essere stato tradotto e pubblicato dalla rivista Lunch Ticket dell’Università di Antioch (Los Angeles) con il racconto Sei minuti. Cura il seguitissimo blog grafemi.wordpress.com

Share

Comments are closed.