13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 12, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Inaugurazione della mostra “Rosa, Rosa, Rosa” al Polo Bibliotecario Feltrino

Inaugurazione della mostra “Rosa, Rosa, Rosa” al Polo Bibliotecario Feltrino

Biblioteca di Feltre

Si inaugura venerdì 27 gennaio, alle ore 18.00, la mostra “Rosa Rosa Rosa”, opere di poesia visiva di Luciano Morandini, esposte nelle sale del Polo Bibliotecario Feltrino.

Poesia visiva, poesia e scrittura visuale, singlossie, poesia verbo – visiva: intorno alle definizioni, allo statuto e alle sperimentazioni di questa forma espressiva, negli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso si cimentarono numerosi autori. Luciano Morandini prese parte a quella esperienza con interventi storico – critici e soprattutto con le sue realizzazioni creative. Da allora, benché la produzione di Morandini sia da considerarsi esaurita intorno al 1987, suoi lavori sono stati esposti in mostre collettive e antologizzati in catalogo fino ad anni recentissimi. Questa sua prima mostra monografica, allestita a Feltre con materiali provenienti dall’archivio personale custodito a San Giorgio di Nogaro, paese natale dell’autore, si propone di offrire un panorama esaustivo e in buona parte inedito della sua ricerca. Vi sono incluse opere compiute, prime prove, documenti manoscritti e a stampa.

La mostra, curata da Luisa Gastaldo, resterà aperta fino al 4 marzo negli orari di apertura del Polo Bibliotecario Feltrino: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 18.00, sabato dalle 9.00 alle 12.00.

 

Continua fino al 12 febbraio, lungo le scalette vecchie, la mostra IL MEGLIO DI IMS PHOTO CONTEST – Le montagne come luogo di vita ed emozioni, con le foto più belle dell’ultima edizione del concorso fotografico IMS Photo Contest, uno dei più importanti concorsi fotografici dedicati alla montagna, organizzato dall’International Mountain Summit. La mostra ha una seconda sezione allestita alla Biblioteca di Montebelluna.

Concerto del NEW GIPSY SOUL 4et nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda” in ricordo di Claudio Nanfara

Dopo l’applaudita esibizione degli Unisono Groovemakers continuano gli appuntamenti con il jazz nella Galleria d’arte moderna “Carlo Rizzarda”. Il 28 gennaio, alle ore 18.00, sarà la volta del New Gipsy Soul 4et che terrà un concerto in ricordo di Claudio Nanfara, fotografo, attivo collaboratore e amico dell’Associazione musicale Unisono, prematuramente scomparso il 7 febbraio 2015. La formazione omaggia la figura di Django Reinhardt e crea suggestive atmosfere che ricordano molto il film “Chocolat”, diretto dal regista Lasse Hallström con Juliette Binoche e Johnny Depp. Il jazz che viene proposto è lo “swing manouche” cioè il jazz gitano degli anni ’30 e ’40 dei musicisti Swing appartenenti alla popolazione nomade Sinti, chiamata in F rancia appunto anche Manouches. Ospite speciale della serata, in linea con il tema della voce femminile che lega l’intera edizione della rassegna 2017, sarà la cantante Francesca Bertazzo Hart.

Il prezzo del biglietto è di € 5,00 a persona e, visti i posti limitati, è necessaria la prenotazione (Ufficio Musei – tel. 0439/885242-234).

Informazioni: Unisono Associazione Musicale info@unisonojazz.it 0439/81307 – 392/8667648; Ufficio Musei museo@comune.feltre.bl.it 0439/885242-234.

Share
- Advertisment -



Popolari

Apertura Pian Longhi. Bortoluzzi e Vendraminit: «Grande opportunità di rilancio; il Nevegal è importante per tutta la provincia»

«Il Nevegal ha enormi potenzialità turistiche e il riavvio della struttura di Pian Longhi rappresenta una grande opportunità per il rilancio del Colle. Auguriamo...

Lettera del 12enne che non voleva fare la fila. E la replica del gestore del rifugio

Egregio Signor Direttore di Belluno Press - Quotidiano on-line Sono un ragazzo di 12 anni, vicentino, venuto qui in vacanza per qualche tempo e vorrei segnalarLe cosa...

Incidente mortale a Cibiana di Cadore. Altri interventi del Soccorso alpino

Cibiana di Cadore (BL), 10 - 07 - 20   Attorno alle 21 la Centrale del 118 è stata allertata da un passante che, imbattutosi...

Dai vigneti alla tavola una storia che nasce in Veneto, passa dalla Toscana e torna tra le montagne bellunesi, a Val di Zoldo, alla...

  "Abbiamo racchiuso l'emozione e l'ebbrezza di un buon vino e di un buon piatto, la gioia di ritrovarli insieme e condividerli in un abbinamento...
Share