Monday, 24 September 2018 - 02:40

D’Inverno a tavola. Gourmant, le eccellenze culinarie bellunesi alla cena di presentazione a Villa Patt

Gen 12th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Cronaca/Politica, Prima Pagina

Nove cuochi per nove piatti, ciascuno dei quali rappresenta al meglio il ristorante che aderisce all’iniziativa dell’Ascom di Belluno “D’Inverno a tavola 2017” giunto quest’anno alla sua 27ma edizione. La cena inaugurale di presentazione della rassegna enogastronomica si è tenuta ieri sera, mercoledì 11 gennaio, a Villa Patt di Sedico. Ed è stata un formidabile biglietto da visita delle eccellenze culinarie bellunesi, che saranno riproposte nelle nove tappe del viaggio gastonomico attaverso i ristoranti della provincia, da Livinallongo a Feltre, passando per Santo Stefano e Borca di Cadore.

La serata, promossa da Confcommercio Belluno e Consorzio Dolomiti Prealpi, era abbinata a un’altra iniziativa di promozione del territorio denominata “Bon disnar”. Che prevede una serie di incontri di approfondimento su tradidizione e innovazione in cucina, che si terranno all’Enaip di Feltre nei mesi di gennaio e febbraio. La partecipazione è gratuita, con prenotazione all’indirizzo info@dolomitiprealpi o cell. 329 2729005.

“Battesimo del fuoco” anche per i giovani camerieri della scuola Enaip di Feltre che hanno servito per la prima volta ai tavoli di Villa Patt. Tutti ragazzi ai primi due anni della scuola professionale, perché gli studenti più esperti all’ultimo anno in questo periodo sono tutti in stage nei ristoranti.

Delizioso il menù proposto. Dopo gli aperitivi di benvenuto accompagnati dai bocconcini appetitosi polenta sponcia e scopeton e polpettine di quinoa del Ristorante Oasi (Limana), gnocchi di mais alla crema di pistacci dell’Antica Locanda Cappello (Mel), e la mousse di salmerino della Baita all’Arte (San Gregorio nelle Alpi), sono arrivati gli antipasti ai tavoli.
Un delicato rotolo di cervo crudo ripieno di radicchio di montagna, creazione del ristorante Pino Solitario (Vigo di Cadore), seguito dal cappuccino di zucca con ricotta fresca e amaranto croccante del ristorante Cianzia (Borca di Cadore). I primi piatti sono iniziati con una indimenticabile fonduta di Piave dop con crema di fagioli Lamon, radicchio marinato di S.Giustina e funghi de La Gioi Ristorantino (Lasen di Feltre), a seguire un millefoglie di riso venere alle ortiche con salsa alle noci della Trattoria l’Oasi (Limana).
Per secondi piatti un filetto di maiale in spiedo di pino mugo con salsa alle mele e senape del ristorante La Baita (Livinallongo) seguito da un medaglione di sorana all’uva con zucca e radicchio del ristorante Antica Locanda Cappello (Mel).
Gran finale con i dolci, un millefoglie con crema pasticcera e gocce di cioccolato fondente realizzato dal ristorante La Baita all’Arte (San Gregorio nelle Alpi) e una polentina dolce di semolino al papavero con arance marinate e gelato alla cannella del ristorante Ziria Monaco Sport Hotel (Santo Stefano di Cadore).
Il tutto accompagnato da una superba selezione di vini, un Saca 2015 dell’Azienda agricola De bacco, un Serico 2013 della Cantina Mori Colli Zugna, un Vanduja 2015 dell’Azienda agricola De bacco, un Vicarius 2011 della Cantina Mori Colli Zugna e, per finire, un Cartizze docg della’Azienda agricola Agostinetto.

Alla serata sono intervenuti Paolo Doglioni, presidente di Confcommercio Belluno, i ristoratori di D’Inverno a Tavola, e Daniele Peloso, consigliere del Consorzio Turistico Dolomiti Prealpi.
Il primo appuntamento della rassegna si terrà a La Baita di Livinallongo del Col di Lana venerdì 20 gennaio.
www.dolomitiprealpi.it
info@dolomitiprealpi.it
eventi@ascombelluno.it

Share

Comments are closed.