Monday, 23 July 2018 - 03:52

Presentazione con l’autore: Emilio Casalini giovedì ore 18 alla Libreria Tarantola di Belluno

Gen 11th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli

Emilio Casalini, giornalista di Report, presenta il suo nuovo libro “Rifondata sulla bellezza” (Spino Editore) nella Libreria Tarantola in via Roma a Belluno intervistato da Guido Beretta, giovedì 12 gennaio 2017 alle ore 18,00.

“Bisognerebbe ricordare alla gente cos’è la bellezza (…) da quella scende giù tutto il resto”: è da questa frase, pronunciata da Peppino Impastato in “I cento passi”, che prende le mosse il libro di Emilio Casalini, giornalista di Report, collaboratore del Corriere della Sera e vincitore del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi nel 2012. “Rifondata sulla bellezza” si prefissa l’ambizioso obiettivo di soddisfare un interrogativo: perché il nostro bel Paese non riesce ad avvalersi pienamente delle incredibili risorse che possiede e ad impiegarle nel turismo?

“L’esempio è fondamentale, in ogni direzione”: basterebbe questo breve passo a spiegare l’ottica del libro: non certo una critica sterile e monotona all’Italia e a tutte le sue manchevolezze, ma una valutazione realistica delle infinite possibilità che gli altri Paesi non esitano a sfruttare per arricchire la loro economia, e di cui il nostro territorio troppo spesso non si avvale. Rifondata sulla bellezza, infatti, è prima di tutto un viaggio iniziato negli Stati esteri e nelle loro culture, un percorso fatto con gli occhi di chi ha compreso pienamente che il nostro “oro nero” è senza ombra di dubbio costituito da quella mole di persone che ogni anno giungono dai quattro angoli della terra per venire ad osservare le maestosità che il passato ci ha lasciato in dono, eredità preziose ed importanti delle quali troppo spesso non siamo all’altezza.

Se è vero che nessun altro popolo è capace di vantare la splendida memoria di cui gode la nostra terra e le sue potenzialità, allora quante energie, quante vite potrebbero essere impiegate nel turismo e strappate alla disoccupazione, al crimine organizzato, alla desolazione! Quanto ancora dovremo attendere prima di trasformare le parole in fatti e permettere al mondo di assaporare la nostra grande bellezza? A muoverci devono essere l’orgoglio, il senso di identità e di appartenenza ad una grande nazione, ad un grande popolo, i cui ideali possono ancora ispirare cambiamenti ed evoluzioni, imprese e rinnovamenti: è il nostro Paese ad essere da sempre reputato l’archetipo della bellezza, è giunta l’ora che cominciamo a ricordarlo, è arrivato il momento di esserne nuovamente fieri.
Eccole qui le chiavi per far funzionare il turismo: identità, coscienza e rispetto. Narrazione…

 

Share

Comments are closed.