Wednesday, 17 January 2018 - 21:45

Bilancio comunale Belluno 2014 in ordine, la Corte dei Conti archivia. Massaro e la sua giunta mettono a segno un altro successo

Gen 11th, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

La Corte dei Conti, con delibera di archiviazione n.392 del 13 dicembre 2016 in sede di verifica, ha dichiarato in linea il rendiconto di gestione 2014 del Comune di Belluno. Con una unica osservazione relativa all’obbligo di vincolo di destinazione del 50% delle entrate di bilancio.
Anche la Sezione regionale di controllo per il Veneto, dunque, promuove Massaro e la sua giunta. L’avevano già fatto negli anni scorsi i vari studi dei quotidiani economici che attribuiscono le pagelle sulla vivibilità dei capoluoghi. Ora c’è anche la certificazione formale inoppugnabile.

Il provvedimento adottato dalla Corte non era per nulla scontato, posto che l’amministrazione Massaro insediatasi nel 2012 si era ritrovata a gestire una situazione critica. La società partecipata Sportivamente Belluno aveva un deficit di 700mila euro, la Nis era fallita con un profondo rosso di 2,5 milioni di euro, gli impianti di risalita del Nevegal erano chiusi, così come era chiuso il Teatro Comunale anch’esso con i bilanci in sofferenza. Di più. I contratti di servizio delle società partecipate erano scaduti e ciò fece scattare i controlli della Corte dei Conti.
Insomma, un’eredità difficile da gestire pervenuta dalla precedente amministrazione, che oggi, secondo la Corte, è stata superata.

Risplende il sole, dunque, nell’orizzonte elettorale del maggio 2017 quando si apriranno i seggi per il sindaco Jacopo Massaro che si ricandida al suo secondo mandato per il Comune capoluogo.
Che corra da solo, con le liste civiche che hanno decretato il suo successo, come probabilmente accadrà, che lo faccia con il Partito democratico, oggi la sua riconferma a Primo cittadino è ancora più vicina.

Roberto De Nart

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.