Monday, 25 June 2018 - 15:36

Sabato ore 18 al Miramonti di Cortina Marina Ripa di Meana presenta Colazione al Grand Hotel, Moravia, Parise, e la mia Roma perduta

Gen 6th, 2017 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Cortina d’Ampezzo. Questa è la storia di un’amicizia lunga trent’anni, fatta di incontri quotidiani nei luoghi canonici della dolce vita romana, come il Grand Hotel e il bar Rosati a piazza del Popolo.

Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina

Il ritratto di un’epoca irripetibile e di un ambiente, tra mondanità e cultura, in cui ci si divertiva. Lo ha raccontato Marina Ripa di Meana in Colazione al Grand Hotel. Moravia, Parise e la mia Roma perduta (Mondadori). E Ripa di Meana sarà il prossimo ospite di Una Montagna di Libri, la rassegna protagonista della stagione letteraria cortinese. Sabato 7 gennaio 2017, alle ore 18, l’appuntamento sarà al Miramonti Majestic Grand Hotel. Un incontro realizzato grazie a La Ruotina.

MARINA RIPA DI MEANA nasce a Roma nel 1941. A vent’anni sposa Alessandro Lante della Rovere e dal matrimonio nasce la sua unica figlia Lucrezia. Esordisce come creatrice di alta moda, poi lavora per il cinema, la televisione e la radio. Tra i suoi libri I miei primi quarant’anni, La più bella del reame, Invecchierò ma con calma e Virginia Agnelli madre e farfalla. In seconde nozze sposa Carlo Ripa di Meana e al suo fianco combatte molte battaglie in favore dell’ambiente. Come ambasciatrice dell’IFAW, si reca in Canada, sul pack, per schierarsi contro lo sterminio dei cuccioli di foca e in Spagna guida un’importante manifestazione contro la corrida.

IL LIBRO. «Verso la metà degli anni Settanta mi sistemai per alcuni mesi al Grand Hotel. Fu un periodo come fuori dal tempo. Non avevo una lira in tasca, ma vivevo come una miliardaria, viziata e coccolata. Per alleviare quella specie di clausura di lusso invitavo spesso a colazione due amici, Alberto Moravia e Goffredo Parise. Erano i miei dioscuri, i miei cavalieri del cielo, Castore e Polluce, miei complici di avventure, miei paladini e più tardi anche miei testimoni di nozze. A quel tempo a Roma si viveva con niente, si campava di fantasia». Una storia fitta di aneddoti e personaggi, da Gianni Agnelli a Henry Kissinger, da Maria Callas a Liz Taylor, da Pier Paolo Pasolini a Elsa Morante. Ma in primo piano ci sono loro, Moravia e Parise, con le loro abitudini di scrittura ma anche i loro amori, i loro odi, i vizi, i cibi preferiti.

L’appuntamento con Marina Ripa di Meana è quindi per sabato 7 gennaio 2017, alle ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Una Montagna di Libri ha luogo a Cortina d’Ampezzo d’estate e d’inverno, in due edizioni. Con oltre settanta incontri annuali, è la manifestazione protagonista della stagione letteraria cortinese.

Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Emmanuel Carrère, Peter Cameron, Azar Nafisi, Alberto Arbasino, Serge Latouche, Goli Taraghi, Sonallah Ibrahim, Boris Pahor, Mogol, Pietro Citati, Raffaele La Capria, Michael Jakob, Dacia Maraini, Kenneth Minogue. La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e gode del sostegno di Regione Veneto e Comune di Cortina.

Responsabile della manifestazione è Francesco Chiamulera.

Share

Comments are closed.