Wednesday, 17 January 2018 - 21:40

Fondo Odi. Piccoli: “L’unica soluzione è aprire ai privati”

Gen 1st, 2017 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Giovanni Piccoli, senatore Forza Italia

“La polemica di questi giorni in Agordino ci dice solo e soltanto una cosa: il Fondo Odi deve essere aperto con maggiore forza e convinzione ai privati. Solo così, con una vera compartecipazione pubblico-privata, si può davvero fare una seria programmazione territoriale”.

A dirlo è il senatore Giovanni Piccoli commentando quanto sta succedendo in Agordino dopo le dimissioni di Sergio Pra dalla presidenza di Dolomiti Stars.

“Questo succede perché non si sono apportate alcune modifiche sostanziali al meccanismo del fondo Odi, a partire proprio dalla partecipazione dei privati. Si tratta di uno degli argomenti più delicati ma cruciali per lo sviluppo del territorio”, afferma il senatore bellunese.

“Quanto successo in Agordino ci dice che operatori ed enti locali devono essere messi nelle condizioni di dialogare fin dalla fase preparatoria dei progetti e che la gestione stessa del fondo deve essere meno burocratica”.

E ancora: “L’apertura convinta ai privati deve essere elaborata sia politicamente che giuridicamente: la partecipazione al fondo di imprenditori e operatori ha strettamente a che fare con le normative del “de minimis” e degli aiuti di Stato”, sottolinea Piccoli.

“Il Fondo Odi rimane uno strumento potente a favore dei nostri territori, a noi sta il compito di aggiornarlo e di renderlo facile, veloce e rispondente alle necessità reali”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.