Saturday, 24 August 2019 - 11:52
direttore responsabile Roberto De Nart

Ponte sul torrente Veses. Realizzato a Santa Giustina il “Guado San Marco”

Dic 31st, 2016 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

E’ stata conclusa la realizzazione dell’opera che permette il passaggio del torrente Veses nel tratto di collegamento tra le frazioni di Grigher e Brustolade (Santa Giustina), in corrispondenza delle chiesette di S. Lorenzo e S. Marco, molto frequentato e inserito all’interno di un percorso di rilevante valenza storica e paesaggistica.
Il passaggio è permesso grazie a una passerella collocata su dei blocchi in pietra di Asiago affogati nell’alveo del torrente, sopra i quali è stato posto un grigliato d’acciaio sopraelevato rispetto al letto del torrente, di alcune decine di centimetri da utilizzarsi per il transito pedonale e ciclabile in condizioni di portata normale del torrente Veses, non è permesso il transito a cicli a motore, motocoltivatori, o mezzi motorizzati..
L’iniziativa è promossa dall’Ass. Culturale Veses a seguito della fortunata pubblicazione del libro “Sguardi sulla Valbelluna”, che ha ottenuto una rilevante diffusione in tutto il bellunese. «L’Associazione è davvero gratificata e felicemente sorpresa dal grande risultato che ha ottenuto il libro curato dagli autori Enrico De Martini e Alberto Scariot e ha potuto così concretamente investire i ricavi ottenuti dalla pubblicazione in un’opera che sarà usufruibile dalla gente, la stessa che – acquistando il libro – sta permettendo la realizzazione di questo importante progetto. Pagate tutte le spese del libro, ogni ricavo andrà a beneficio d’iniziative simili che possano valorizzare durevolmente il nostro territorio, come tabellazioni e ripristino di percorsi ecc. Stiamo progettando per il 2017 assieme al Comune di Sedico il secondo intervento in continuità del “Progetto Fontane” messo in atto dalla Amministrazione Comunale, la scuola Edile e alcune associazioni sedicensi.» spiega il Presidente Luciano Dal Molin.
L’Associazione ha coinvolto il Gruppo Carfai e l’ARC Salzan che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. Il Gruppo Carfai curerà la vigilanza del guado, la rimozione di ramaglie di piccole dimensioni, segnalerà al Comune la necessità d’intervento al fine di ripristinare il regolare deflusso delle acque qualora vi siano alberature, cespugli o altro materiale trasportato dal torrente per i quali sia necessario l’impiego di mezzi meccanici per la loro rimozione. Inoltre il Gruppo Carfai ha dato la disponibilità a mantenere il decoro e lo sfalcio della viabilità limitrofa al guado.
L’ARC Salzan ha messo a disposizione risorse per l’abbellimento dell’area, collocando delle panchine, porta biciclette e altri oggetti di arredo urbano.
L’Associazione Culturale Veses si è fatta carico della progettazione, appalto, costruzione e finanziamento dell’opera che, è stata ceduta a titolo gratuito al Comune di S. Giustina, mediante apposita convenzione siglata con l’Ente.
Un progetto improntante compiuto grazie all’iniziativa del volontariato che è – in ogni sua espressione – un valore irrinunciabile nelle nostre comunità, nonchè alla fattiva collaborazione con il Comune di S. Giustina, che ha approvato con concreto interesse la proposta.
L’opera ha avuto un costo superiore ai 10.000 euro e messa a disposizione del territorio. Il grazie va a tutte le persone che in pieno spirito volontaristico hanno collaborato alla realizzazione. In questo tempo di grandi paure e di divisioni questa realizzazione va nel verso dell’auspicio lanciato più volte quest’anno da Papa Francesco “La pace costruisce ponti, l’odio è il costruttore dei muri. Tu devi scegliere, nella vita: o faccio ponti o faccio muri. I muri dividono e l’odio cresce… I ponti uniscono”.
L’inaugurazione avverrà il giorno di San Marco il 25 aprile 2017.

Share

Comments are closed.