13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Piano di marketing della ciclabile dell’Alto Agordino ad una agenzia di Roma....

Piano di marketing della ciclabile dell’Alto Agordino ad una agenzia di Roma. Stefano Illing (Presidente del Consorzio Impianti a Fune Arabba-Marmolada): “Nessun confronto con i consorzi turistici e impianti a fune. Un segno di grande disprezzo”

“Apprendo con sorpresa di un piano di marketing di cui il Comune di Rocca Pietore sarebbe il capofila, sostenuto da vari sindaci del medio e alto Agordino. Una operazione costruita e realizzata senza un dibattito con i consorzi turistici, e senza alcun confronto con i consorzi impianti a fune della zona. E’ un preoccupante segno di grande disprezzo nei confronti di chi in tutti questi anni ha finanziato la promozione turistica, sia attraverso il Dolomiti Superski, sia attraverso i consorzi turistici di valle e sia attraverso Dolomiti Stars l’unico consorzio sovraterritoriale di riferimento per l’area del medio e alto Agordino”.

Lo dichiara Stefano Illing, presidente del Consorzio Impianti a Fune Arabba-Marmolada, in merito alla polemica con i sindaci agordini che hanno affidato il piano di marketing legato al progetto della ciclabile dell’Alto Agordino a un’agenzia di Roma, la SL&A Turismo e Territorio.

“Come è possibile che gli elementari principi di confronto e di discussione democratica su scelte strategiche vengano così trascurati? – si chiede Illing – Sono scelte che dovrebbero coinvolgere tutti gli operatori turistici, perché condizionano il futuro delle nostre valli, invece queste scelte vengono fatte ignorando gli stessi operatori del settore. Siamo intasati di studi e ricerche teoriche ma non abbiamo la capacità di dare continuità all’azione promozionale del territorio, continuità per formare i nostri operatori, per migliorare i prodotti turistici e ammodernare e innovare le nostre offerte.

Nel momento in cui c’erano risorse per consolidare l’azione finora sviluppata, si è deliberatamente deciso di ignorare le competenze costruite in questi anni. Vogliamo forse delegare la nostra promozione ai romani? I Sindaci si assumono una grande responsabilità. Attendiamo fiduciosi i risultati, certamente sarà un sollievo per i nostri bilanci non doverci più fare carico di un impegno che era a favore di tutti ma a carico di pochi”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...

Il Lago di Santa Croce è pronto per la stagione 2020. Strutture rinnovate e protocolli di sicurezza per accogliere turisti e visitatori 

L’Alpago non rinuncia al proprio lago e, anzi, rilancia un’offerta turistica e sportiva che potrebbe vedere nella stagione alle porte un’occasione per certi versi...
Share