13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Cronaca/Politica Intervento dei Vigili del fuoco per due donne arenatesi con una barca...

Intervento dei Vigili del fuoco per due donne arenatesi con una barca a Fusina e per il salvataggio di un cane caduto in un crepaccio a Comelico Superiore

Doppio salvataggio per l’equipaggio dell’elicottero Drago 81 del reparto volo dei Vigili del fuoco di Venezia, intervenuti nel pomeriggio per portare in salvo due donne arenatesi con una barca a Fusina in una secca e precedentemente nelle Dolomiti bellunesi per salvare un cane caduto in un crepaccio.

Alle ore 15.30 la chiamata di soccorso alla sala operativa del 115 di due donne rimaste incagliate con una piccola imbarcazione nella laguna a Fusina nei pressi del “lago del Duro”.

Le donne dopo essersi arenate e tentato di disincagliare inutilmente la barca, bagnandosi, hanno dato l’allarme. Sul luogo si è portato l’elicottero Drago 81 che ha recuperato le due donne che sono state verricellate a bordo per essere sbarcate in terra ferma.

Nel frattempo sul posto anche un’imbarcazione di dei pompieri di Mira che insieme con i sommozzatori hanno operato per il recupero della barca.

 

 

Precedentemente, l’equipaggio di Drago 81 era intervenuto nel primo pomeriggio a supporto del personale del distaccamento di Santo Stefano lungo il sentiero 101 che va dal rifugio Lunelli al rifugio Berti nel comune di Comelico Superiore per il recupero di “Merlino” un Golden Retriever di 6 anni è sfuggito al controllo della sua padrona e caduto lungo una cascata di ghiaccio.

Un elisoccoritore è stato verricellato nel crepaccio e dopo aver imbragato il cane è stato recuperato, portando in salvo l’animale. Merlino è stato riconsegnato incolume alla proprietaria una signora Milanese.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share