13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 4, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Chiusura vertenza Antenna3. Donazzan: "Salvati 36 posti di lavoro tra giornalisti e...

Chiusura vertenza Antenna3. Donazzan: “Salvati 36 posti di lavoro tra giornalisti e tecnici sui 54 totali”

 

“E’ una conclusione soddisfacente, che purtroppo non risolve positivamente tutte le posizioni, ma apre uno spiraglio per il futuro e consente il recupero di professionalità ed esperienze in un ambito delicato e importante come quello dell’informazione”.

Commenta così l’assessore regionale al lavoro e alla formazione, Elena Donazzan, la conclusione della lunga vertenza dell’emittente televisiva trevigiana Antenna Tre, che da oggi, ufficialmente, è di proprietà di Rete Veneta.

“Sono stati salvati 36 posti di lavoro, tra giornalisti e tecnici, sui 54 totali – prosegue l’assessore –. Per il futuro auspico che il proficuo rapporto di collaborazione instaurato con il sindacato dei giornalisti del Veneto consenta di individuare nuovi percorsi occupazionali, come ad esempio quello offerto dal network professionale Eurogiornalisti”.

Elena Donazzan, assessore regionale

“D’altro canto – conclude Donazzan – non posso che salutare con soddisfazione una soluzione raggiunta grazie soprattutto al coraggio di un imprenditore come Filippo Jannacopulos, che si è accollato un impegno gravoso in un momento tutt’altro che favorevole per l’editoria e per l’emittenza locale in particolare. Auguro le migliori fortune a quello che è diventato il più grande gruppo televisivo privato del Nord Est, anche nell’interesse dei cittadini che potranno così disporre di un organo di informazione che potrà dedicarsi in modo ancor più approfondito alla realtà veneta”.

Share
- Advertisment -



Popolari

Giornata di pulizia in Nevegal, 40 volontari in azione sui sentieri

Grande successo per l'iniziativa di sfalcio e pulizia dei sentieri del Nevegal, che questa mattina ha raccolto ben 40 volontari che dalle 7.30 fino...

Code in Alemagna, Padrin: «Nell’estate della montagna non possiamo permetterci di perdere turisti per colpa degli ingorghi»

«Non possiamo più sopportare gli ingorghi del traffico. In un’estate che potrebbe essere quella giusta per la nostra montagna, non possiamo permetterci il rischio...

Due interventi in montagna

Alle 13.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sorgenti del Piave, a Sappada (UD), dove un ciclista era...

Aumenta il rischio di contagio coronavirus. Lunedì una nuova ordinanza Zaia con regole più restrittive

Torna l’allarme contagio. Nelle vicine Slovenia, Serbia e Croazia il virus ha ripreso la sua corsa e i contagi sono aumentati. Non va meglio...
Share