Sunday, 25 August 2019 - 00:00
direttore responsabile Roberto De Nart

Piano casa prorogato a tutto il 2018. Tramontin (Confartigianato): “Un vero regalo di Natale”

Dic 20th, 2016 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

Il Consiglio regionale del Veneto ha prorogato il Piano casa fino a tutto il 2018, inserendo la novità nella Legge finanziaria regionale.
“Un’ottima notizia – è l’immediato commento a caldo di Paolo Tramontin, presidente degli Edili di Confartigianato Belluno – anzi un vero regalo di Natale, che aspettavamo dopo l’audizione avuta nelle scorse settimane da Confartigianato del Veneto, ma arrivato molto prima di quanto potessimo pensare”.
La sorpresa e la contemporanea soddisfazione sono palesi nel presidente Tramontin. “Il Piano casa infatti – puntualizza Tramontin – non ha portato, almeno in provincia di Belluno, numeri eclatanti, ma senza questo strumento il settore dell’Edilizia avrebbe sofferto ancora di più”. Si tratta di uno strumento che in Veneto ha salvaguardato 8mila imprese, 14mila posti di lavoro e con un impatto ambientale pressoché nullo.
Non si sono viste nuove colate di cemento, perché si è costruito sull’esistente. Anzi “grazie all’ampliamento concesso – sottolinea il presidente degli Edili di Confartigianato Belluno – ha dato valore alle superfici esistenti, rendendole appetibili per effettuare le ristrutturazioni, che altrimenti non sarebbero state fatte. In poche parole, il Piano casa è risultato un vero volano per il nostro comparto, già in grave sofferenza, benché l’utilizzo sia stato inferiore alle potenzialità”.
Queste opportunità proseguiranno oltre la scadenza – prevista per maggio prossimo – per altri 18 mesi. Nato come leva per dare ossigeno negli anni della crisi più acuta – di proroga in proroga, l’ultima di cinque anni – è divenuto una norma quasi ordinaria.
“Proprio in questa ordinarietà – prosegue Tramontin – va trovata oggi una soluzione che permetta di proseguire nel suo uso. In tal senso la norma approvata nella finanziaria regionale è positiva, ma lo sarà ancora di più se si costruiranno le condizioni per rendere lo strumento strutturale e non congiunturale”.
Il Piano casa rappresenta un tassello importante per migliorare case, edifici e centri abitati, garantendo nuove opportunità nel rispetto di quanto già costruito, della riduzione del consumo di suolo e delle esigenze delle famiglie e dei cittadini, “ ma non va dimenticato anche – conclude Tramontin – che consente alle imprese, in particolare quelle artigiane, di garantirsi lavori e interventi in grado di supportare tra l’altro le innovazioni aziendali in termini di soluzioni tecniche e di nuove tecnologie applicative, qualcosa insomma di cui abbiamo davvero bisogno”.

Share

Comments are closed.